Crisi di Governo, ecco il compromesso: Conte ter possibile solo se….

La crisi del Governo Conte è ormai chiara a tutta Italia.

Giuseppe Conte è stato costretto dall’opposizione a presentare le sue dimissioni al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Nonostante sembrava cosa fatta la vittoria dell’opposizione, con il lascito della più prestigiosa poltrona di Giuseppe Conte, lo stesso ex avvocato foggiano sembra avere ancora qualche asso nella manica, per mantenere il suo posto alla guida del nostro Paese.

Non sono chiare le vicende con cui maggioranza e opposizione abbiamo trovato il compromesso.

Dalle prime indiscrezioni, però, sembra che tutto ruoti intorno a una persona.

Rocco Casalino.

L’ex concorrente del Grande Fratello, e oggi consulente di comunicazione di Giuseppe Conte, sembra essere la chiave per far mantenere il posto all’attuale premier.

Ma licenziandolo.

Conte ter, possibile solo con il licenziamento di Casalino?

La maggioranza e l’opposizione, in Parlamento, sembra che stiano studiando un compromesso per far felici e tutti, e mantenere Giuseppe Conte alla guida del Governo.

L’operazione ha molti contorni sfumati di politica e poco comprensibili, visto che si lavora su cavilli e commi.

Le ultime indiscrezioni, però, parlano di una scelta obbligata che dovrebbe fare Conte per mantenere il suo posto.

In pratica, dovrebbe licenziare il suo fido consigliere Rocco Casalino.

Già lo stesso Matteo Renzi aveva aspramente criticato la scelta di Casalino, e anche altri dissensi si sono alzati dal vento dell’opposizione.

Ma chi è Rocco Casalino?

Rocco Casalino è nato in Germania, da immigrati italiani, e tornato a vivere a Brindisi verso i 16 anni.

Nato nel 1972, nel 2000 acquisisce notorietà pubblica per aver partecipato alla prima edizione del Grande Fratello, classificandosi quarto.

In quegli anni, Casalino voleva lavorare in televisione. Entra nel giro di Lele Mora, e inizia a lavorare come opinionista nei salotti tv.

Bisessuale, abbastanza eccentrico, e con idee politiche confuse, Rocco Casalino si mette in mostra in diversi programmi tv.

Poi, la svolta: si unisce al Movimento 5 Stelle, e nel 2018 Giuseppe Conte lo proclama capo della sua comunicazione e consulente politico.

Insomma, una carriera difficile da inquadrare.

Ma Matteo Renzi sembra voler accettare un Conte ter solo se Casalino venisse allontanato.

Chissà quali storie tese ci sono tra i due…

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni