Addio zona gialla: chiusure e restrizioni ancora per molto tempo.

zona gialla 1 768x472

Per chi sperava di essere arrivato alla fine di queste restrizioni appena dopo Pasqua, arrivano brutte notizie. I dati infatti sembrerebbero non portare buone notizie, anzi.

L’Italia rischia molto probabilmente di rimanere zona rossa (o arancione) anche dopo le feste pasquali. A quanto pare infatti non è ancora stato raggiunto il picco di contagi. Le riaperture di negozi, parrucchieri, teatri, cinema ecc. sembrano essere ancora lontane. Per saperne di più su quando le regioni italiane torneranno in zona gialla, continua a leggere.

Zona gialla in Italia? Per il Comitato Tecnico Scientifico non prima di maggio

Dopo Pasqua l’Italia rischia di rimanere colorata si, ma divisa tra zone arancioni e rosse. Gli esperti del Comitato tecnico scientifico (CTS) si sono mostrati al quanto contrari alle riaperture e stanno consigliando al governo di aspettare una diminuzione dei casi e quindi un miglioramento della situazione epidemiologia per istituire nuovamente le zone gialle. Ma per arrivare ad un risultato simile, il Comitato tecnico scientifico, ipotizza come mese traguardo maggio. Staremo a vedere.

L’incontro del Comitato Tecnico Scientifico con il governo Draghi

Per il Comitato Tecnico Scientifico il numero dei contagi giornalieri è ancora troppo alto, ci sono infatti al momento ancora quasi quattromila persone ricoverate in terapia intensiva ed il picco non è ancora stato raggiunto. Il quadro ha spinto gli scienziati martedì 23 marzo a confrontarsi con il premier Mario Draghi e il ministro della salute Roberto Speranza, i quali sono stati avvertiti dell’andamento non molto positivo dell’epidemia, e quindi di mostrarsi cauti nelle riaperture, sconsigliando quindi l’abbandono delle misure attuali.

La decisione finale però sarà presa solo nei prossimi giorni da Draghi e il governo che si riunirà nei prossimi giorni. L’idea è quella di prorogare l’attuale decreto per ulteriori sette o dieci giorni per poi vararne un altro più avanti. L’unico spiraglio, post vacanze di Pasqua, sulle riaperture in zona rossa riguardano le scuole dell’infanzia ed elementari. Il Ministero sta infatti studiando un protocollo per scongiurare i contagi: questo sistema prevederà un test rapido ogni settimana agli alunni. Nell’eventualità di un caso positivo invece si procederà il test molecolare per tutta la classe.

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni