Domenica In: ospite da Mara Venier il cantante si racconta senza peli sulla lingua…

Al Bano: un appello inaspettato per Loredana Lecciso e Romina Power

Domenica In riesce a raccontare sempre bellissime storie. A condurre il timone del programma ovviamente una brillante Mara Venier. Questa settimana il programma di Rai 1 ha ospitato molte figure eccelse e come è solita fare, la conduttrice veneta, ha alternato in maniera armoniosa, momenti comici e attimi emozionanti. La scorsa puntata a farla da protagonista è stato il Festival di San Remo.

Tanto che in collegamento, proprio dal Festival di San Remo, il programma ha ospitato i due presentatori fissi, ovvero Amadeus e Fiorello. In più, uno dei più grandi protagonisti delle edizioni precedenti del festival canoro, che conta quindici presenze e otto premi. Ovviamente parliamo di Al Bano Carrisi, che si è voluto raccontare alla presentatrice di Domenica In.

I valori portanti per Al Bano Carrisi

Come spesso accade nelle interviste di Mara Venier, l’ospite, in questo caso Al Bano, si è raccontato senza mezze misure, a cuore aperto, lasciandosi andare ai ricordi della sua carriera e della sua vita in generale. Come spesso ripete, la parola d’ordine ricorrente nel vissuto del cantante pugliese è la semplicità, unito ovviamente ai valori fondamentali e alla famiglia, che sono sempre stati i pilastri portanti della vita di Al Bano. Tanto che quest’ultimo ha dichiarato che la famiglia è stata la sua ancora di salvezza: “Ho avuto due fari importanti nella mia vita, se sono così è grazie a loro. So di aver dato loro un dolore quando me ne sono andato, ma dovevo inseguire le mie aspirazioni e so che poi ho portato anche gioia”.

Il passato umile di Al Bano Carrisi

Al Bano: un appello inaspettato per Loredana Lecciso e Romina Power

Oltre alla famiglia, il cantante ha raccontato al programma di Mara Venier anche del suo passato modesto: “Vivevamo in una casa di sole due stanze e un cortile. Bagno rigorosamente all’aperto. Sembrava uno zoo quel cortile, c’erano galline, conigli, un vitello che poi vendeva nel mese di maggio. Un anno io e mio fratello ci ammalammo di tifo e lui dovette vendere il vitello anzitempo per pagarci le medicine”.

Nel rivivere questi momenti del passato Al Bano non nasconde la sua emozione e anche un po’ di nostalgia per quei tempi lontanissimi. Il cantante pugliese sapeva però che quella vita rustica non faceva per lui e per questo ha deciso di cercare fortuna artistica nella grande Milano. Decisione che poi, come tutti ben conosciamo, è stata azzeccatissima.

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni