“I DPCM sono illegittimi”, lo dice una sentenza del Tribunale

Brutti guai per il Governo e per il Premier Giuseppe Conte.

Il Governo in questi mesi ha erogato una serie, quasi infinita, di decreti che hanno tentato di regolare la difficile situazione causata dal contagio da coronavirus.

Gli ormai noti DPCM sono stati emanati tutti dal Governo Conte, che si è preso sulle spalle la responsabilità di guidare il Paese verso una rigorosa uscita dalla pandemia di coronavirus.

Ora, però, sorge un problema del tutto nuovo.

I DPCM usciti potrebbero essere giudicati anti-costituzionali, quindi fuorilegge.

Tutta questa vicenda ha del clamoroso, e le conseguenze sono difficilmente immaginabile.

Il Tribunale di Roma ha messo fuori legge i DPCM

I DPCM potrebbero essere giudicati anti-costituzionali.

Lo ha sentenziato il Tribunale di Roma, a seguito di un contenzioso.

La storia nasce da un esercizio commerciale non meglio noto nella Capitale di Italia. Il tribunale di Roma si è dunque espresso per risolvere il contenzioso nato, probabilmente, dalle chiusure anticipate obbligate dai DPCM in corso.

Scavando a fondo nella Costituzione italiana, il Tribunale ha scoperto diversi atti illegittimi che potrebbe vanificare tutti gli sforzi compiuti dal Governo in questi mesi.

Infatti, qualora i DPCM fossero infine giudicati fuori legge, la situazione politica in Italia potrebbe rapidamente crollare.

E i problemi li pagherebbero tutti gli italiani.

DPCM illegittimi, come si comporterà il Governo Conte?

Nella sentenza del Tribunale di Roma, si spiegano le cause che hanno portato a giudicare illegittimi i DPCM del Governo Conte.

Nello specifico, si fa riferimento al difetto di motivazioneche in teoria dovrebbero essere prima sentenziati dallo stesso Governo per poi passare al nucleo operativo.

In teoria, il Governo Conte ha emesso una serie di normative atte a rendere legittimi i numerosi punti rigidi che hanno costituito i DPCM, che ovviamente sono andati a intaccare la normalità del nostro Paese.

Secondo il Tribunale di Roma, però, la sentenza giudicherebbe illegittime queste normative che, si legge nella sentenza, sarebbero state emesse solo a scopo esemplificativo e dunque non valide in termini di legge.

Come si comporterà ora il Governo Conte?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni