Il messaggio di Piera Maggio

La reazione di Piera Maggio dopo la lettera anonima

La lettera anonima

Barbara d’Urso ha aperto la puntata di Pomeriggio 5 parlando del caso di Denise Pipitone, la bambina scomparsa a Mazara Del Vallo il primo settembre del 2004.

Come rivelato dall’avvocato Giacomo Frazzitta, nelle ultime ore, è giunta una lettera anonima all’indirizzo dello studio del legale di Piera Maggio.

Sono passati diciassette anni, ma la madre non si è mai arresa, ed è sempre in cerca della verità

La d’Urso ha mostrato ai telespettatori di Canale 5 il messaggio scritto su twitter, dall’avvocato Frazzitta, riguardante la lettera anonima che ha ricevuto:

Ci rivolgiamo a quella persona che dopo 17 anni ha avuto il coraggio e il senso civico di inviare una lettera anonima al mio studio legale, dando informazioni nuove, ti invitiamo a fare un altro passo, nella massima riservatezza, fatti sentire.

L’appello di Piera Maggio

Piera Maggio, dopo 17 anni ha ancora la forza di farsi sentire, e di lanciare un’appello per conoscere la verità sulla sua bambina scomparsa.

Piera, ha lanciato un appello sui social network:

Per favore, dopo 17 anni, date voce ai tanti silenzi. Mi rivolgo alla persona della lettera anonima inviata al mio legale. Le chiedo di farsi sentire, nei modi che lei ritenga opportuno, faccia in modo di mettere fine a tutto questo dolore. Non solo noi, è l’Italia intera che glielo chiede”.

Il caso di Denise Pipitone è nuovamente esploso negli ultimi mesi, prima con la ragazza russa, poi con gli appelli della madre.

E ora, per fortuna le ricerche proseguono con un ritmo incessante.

Pare che l’anonimo abbia scritto di aver visto la piccola dopo la sua scomparsa, ma nell’immediatezza dei fatti, assieme a persone su cui finora non si è indagato, e la lettera contiene particolari inediti:

Ci sono particolari inediti uno di essi sarebbe già stato riscontrato”.

Speriamo si possa presto far luce su questo caso.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni