La terra trema ancora: tanta paura anche in Italia

Il terremoto torna a farsi sentire, e come sempre in questi casi, la paura e il terrore diventano enormi.

Già, perché un Paese come la nostra bella Italia, che ha una storia tragica per quanto riguarda sismi e terremoti, si chiude sempre in un bozzolo e cerca sempre con tutte le forze di non far affiorare brutti ricordi.

Ma questo, ahinoi, è pressoché impossibile.

Il terremoto di Amatrice, quello accorso a L’Aquila, la tragedia devastante in Irpinia…

Insomma, inutile farci male da soli e ricordare le tristi storie italiane.

Purtroppo, però, il dovere di cronaca ci riporta all’attualità: e la notizia è quella che voi tutti avevate immaginato.

L’Italia ha tremato ancora. Sono state registrate scosse in diversi Comuni sul nostro territorio.

E per aggiungere altro carico di terrore, i terremoti sono stati sentiti anche in altre zone del mondo.

L’Italia ha tremato ancora

Nelle ultime ore, i sismografi di tutti gli Istituti italiani hanno tremato dinanzi alle notizie che leggevano.

Infatti, sono stati registrati epicentri distinti in diversi Comuni italiani.

Innanzitutto, vi è stata una lieve scossa di magnitudo 2.0 registrato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, nei pressi di Vallarsa, in provincia di Trento.

L’evento sismico è stato accusato da numerosi cittadini e abitanti, soprattutto nel Nord Italia.

Terremoto a Trento, Perugia, e in Algeria

Oltre alla scossa di Trento, nell’ultimo giorno e mezzo sono stati registrati dei terremoti anche a Perugia e in Algeria.

Vediamo cosa è successo.

A Perugia è stata registrata una scossa superiore alla magnitudo 2.1, precisamenti nei pressi di Massa Martana, con un ipocentro a 8 kilometri di profondità.

Ciò che ha più spaventato i cittadini del mondo, però, è stato ciò che è successo in Algeria.

Lì la scossa si è sentita eccome, con una magnitudo di 4.7 e con i cittadini nel caos.

La scossa è stata registrata nel Nord dell’Algeria, più precisamente a Constantine, cittadina di quasi mezzo milione di abitanti, e l’ipocentro è stato registrato a 10 kilometri di profondità.

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni