Allerta meteo

Brusco peggioramento in Italia con piogge e nevicate

In arrivo il maltempo in Italia

In questi giorni, nella nostra penisola il tempo è stabile e soleggiato, le temperature sono aumentate di qualche grado rispetto a ieri. Un importante cambiamento è all’orizzonte per le prossime ore, con pioggia e temporali, e ritorno della neve a quote molto basse, questo a causa di un affondo artico.

Ora lasciamo da parte la situazione della nostra penisola, e parliamo della situazione meteo estera.

Purtroppo delle inondazioni hanno colpito l’Indonesia causando centinaia di morti, e causando migliaia di feriti.

Meteo nel mondo

In Indonesia c’è stata una forte inondazione che ha provocato centinaia di morti.

Domenica più di cento persone sono morte a causa delle inondazioni che hanno colpito alcune aree dell’Indonesia orientale e di Timor Est, piccola repubblica del sud-est asiatico.

Le piogge torrenziali cadute a partire da sabato hanno fatto straripare i corsi d’acqua e le conseguenti ondate di fango hanno provocato la distruzione di case, ponti e infrastrutture. Molte persone sono sfollate e decine risultano ancora disperse.

Le zone più colpite dalle intense piogge di domenica sono quelle dell’arcipelago delle Piccole Isole della Sonda, nella provincia indonesiana di Nusa Tenggara orientale, dall’isola di Flores a quella di Timor, la cui parte occidentale appartiene all’Indonesia. Nell’isola di Adonara, subito a est di Flores, un ponte è crollato e i soccorritori hanno dovuto operare in presenza di forti venti e onde, mentre a Lembata, più vicina all’isola di Timor, intere porzioni di villaggi sono slittate lungo un pendio.

Il portavoce dell’Agenzia indonesiana per la gestione delle emergenze, Raditya Djati, ha detto alla televisione locale Metro TV che i detriti che si stanno accumulando nelle strade stanno ostacolando le ricerche da parte delle squadre di soccorso e che ci sono decine di dispersi. Djati ha raccontato in particolare che nel villaggio di Lamanele, nella parte orientale di Flores, decine di case sono state sepolte dal fango e che i residenti sono stati trascinati via dall’inondazione. Per queste ragioni, secondo Djati, il numero finale dei morti potrebbe essere altissimo

Secondo quanto hanno scritto le agenzie di stampa locali, almeno 21 delle persone morte abitavano a Timor Est, la piccola repubblica che sorge nella parte orientale dell’isola di Timor.

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni