Bonus INPS da 800 euro

Bonus INPS da 800 euro, a chi spetta?

Come richiedere il bonus da 800 euro

Con la legge di bilancio 2021 arrivano anche nuove misure e sostegni economici anche per le categorie di lavoratori colpite dalla recente crisi economica causata dal covid-19. Per accedere al bonus inps per il triennio 2021-2023 dall’importo massimo di 800 euro, ci sono dei requisiti fondamentali da soddisfare. Questo bonus, elaborato dal precedente governo Conte è a supporto delle categorie di lavoratori autonomi e professionisti, detentori di una regolare partita iva.

Il sostegno economico è una sorta di cassa integrazione, ed è caratterizzato da una sperimentazione della durata di 3 anni

Come funziona? Chi può accedere?

Il valore minimo del bonus erogabile è di 250 euro, e di un massimo di 800 euro mensili a cui si aggiungeranno altri sostegni economici approvati dalla riforma governativa.

In concomitanza con nuovi ammortizzatori sociali, a favore delle categorie colpite dalla crisi economica scaturita dal coronavirus.

Il nuovo bonus potrà essere richiesto solamente dai professionisti detentori di partita iva, che svolgono un’attività lavorativa in maniera abituale, iscritti alla gestione separata, e che non compaiono in nessun altro albo lavorativo

La validità di questo bonus è della durata di 3 anni

Segnaliamo che l’adesione al bonus non concorre in alcun modo alla formazione del reddito personale degli aventi diritto ad esso.

I lavoratori saranno chiamati a partecipare obbligatoriamente a dei corsi organizzati da ANPAL (Agenzia nazionale politiche attive del lavoro) , e chi non aderirà perderà definitivamente l’agevolazione economica erogata dall’INPS. Avranno diritto al bonus triennale ISCRO tutti quei lavoratori autonomi e professionisti possessori di P.IVA da almeno 4 anni.

Secondo quanto prevede la legge, il sostegno economico spetta solamente a chi non riceve già il reddito di cittadinanza , o qualsiasi altra forma di previdenza sociale. Possono richiedere il bonus anche i lavoratori regolamenti da un rapporto di collaborazione occasionale o continuativa. Il fatturato non dovrà essere superiore ad euro 8145

L’ultimo giorno utile per presentare la domanda è il 31 ottobre


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni