Caso Pipitone: “Sono la vera Denise anche se potreste non crederci”

Su instagram segnalato profilo fake di Denise Pipitone

Il caso di Denise Pipitone, la bambina scomparsa ormai 17 anni fa, il 1 settembre 2004 a Mazara del Vallo (Provincia di Trapani) mentre giocava con altri bimbi davanti casa per strada, continua ad essere controverso per molti aspetti. A poche ore dalla conferma definitiva che Olesya Rostova, la ragazza somigliante a Piera Maggio (madre di Denise), non abbia lo stesso gruppo sanguigno della bimba siciliana, si sono verificati nuovi fatti che continuano ad alimentare le incertezze legate a questo giallo.

Non è un caso infatti che proprio ora sia sorto sul social network Instagram un profilo nominato “denise_pipitone_official”. Continua a leggere per scoprire di più su questa tremenda faccenda.

Sciacallaggio social

Come accade purtroppo spesso quando avviene una tragedia, per alimentare la sciagura del caso Pipitone è stato creato un profilo fake nelle ultime ore su Instagram, curato nel dettaglio pur di passare per vero: nella bio è stata infatti inserita la seguente descrizione: “Sono la vera Denise” e un cap, 20121, di Bastioni di Porta Venezia a Milano. Cosa ancora più triste, è che 500 followers lo abbiano seguito dando credito a questo finto utente. Colui che ha ideato il profilo denise_pipitone_official ha promesso inoltre ai suoi seguaci di volergli raccontare in maniera chiara le dinamiche del triste accaduto e di rivelarsi appena possibile. Come immagine del profilo, una foto identica alla ricostruzione realizzata dalla procura di Marsala, nella quale Denise avrebbe 20 anni.

Le finte dichiarazioni

Denise, l'idemtikit creato dalla procura

Queste le dichiarazioni comparse nelle Instagram stories del profilo fake: “Ragazzi vi spiego tutto. Allora, sono la vera Denise anche se potreste non crederci. Ho deciso di fare chiarezza una volta per tutte. Quello che è successo, è successo quando io ero molto piccolo (sic). La verità è che non so se Piera è la mia vera madre, comunque volevo solo dire che qua sto bene e ho tutto quello che mi serve e sinceramente non voglio andare da nessuna parte”.

E ancora: “Comunque voi non sapete niente della mia storie e quindi non potete giudicare, dopo tutto questo tempo ho deciso di fare luce sulla questione. Io sto bene comunque, non preoccupatevi”. Riteniamo che questo fatto sia completamente di cattivo gusto nei confronti della famiglia della piccola Denise, e voi cosa ne pensate?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni