Come Risparmiare Soldi Nella Ristrutturazione Casa: La Guida Completa

come risparmiare soldi nella ristrutturazione casa

La ristrutturazione di una casa è una scelta che spesso si rende necessaria, quando l’immobile ha ormai i suoi annetti (e quindi necessita di un rifacimento anche dal punto di vista degli impianti), oppure quando si desidera effettuare delle modifiche, estetiche o strutturali alla propria dimora.

Chiaramente questo comporta che chi desidera rifare una casa debba sostenere dei costi, spesso anche onerosi. In questo articolo ti spieghiamo come risparmiare soldi nella ristrutturazione di una casa attraverso semplici ma importanti “trucchetti”!

Ecco da dove partire per ristrutturare casa risparmiando

Ristrutturare casa è per molti una scelta necessaria. Se la casa è ormai vecchia o semplicemente gli impianti non funzionano più a dovere, o se per esempio sono state fatte a suo tempo delle scelte estetiche che non piacciono più, è necessario dare una sferzata di vita (e quindi fare delle modifiche) all’immobile. Questa scelta comporta dei costi, ma con i metodi giusti è possibile risparmiare tanto rispetto al prezzo iniziale previsto: un importante metodo per risparmiare è quello di fare riferimento a un servizio di comparazione di aziende, servizi e prezzi come Edilnet.it, che permette di ottimizzare sia il tempo nella ricerca di aziende ed imprese, sia il costo finale che si deve affrontare per il rifacimento di un immobile.

Il funzionamento di questo portale è molto semplice: basta collegarsi sul sito di Edilnet e chiedere di ricevere un numero di preventivi variabile a seconda delle proprie necessità ed esigenze, in merito al servizio che si vuole attivare. In linea di massima, secondo quanto emerge dalle statistiche, possono essere sufficienti 3 o 4 preventivi per ottenere una panoramica completa delle proposte delle migliori imprese che offrono un servizio di ristrutturazione di una casa. Ma non solo: perché il servizio di comparazione prezzi e preventivi, è anche associato ad un blog, sul quale è possibile reperire tutte le informazioni utili ed anche i suggerimenti relativi a nuove idee per l’arredamento e simili.

Permessi per la ristrutturazione della casa: cosa serve?

Quando si decide di effettuare una ristrutturazione della casa, vi sono diversi aspetti da tenere in considerazione, tra cui l’aspetto economico (chiaramente molto importante perché risparmiare è d’obbligo, visti i costi di cui stiamo parlando), quello relativo alla scelta degli arredi o delle decorazioni interne o esterne, o ancora quello relativo alla scelta dell’impresa specializzata in edilizia ed in rifacimento immobili a cui fare affidamento.

C’è però un altro aspetto molto importante che dobbiamo tenere in considerazione, ed è quello relativo ai permessi necessari per la ristrutturazione di una casa oppure alle eventuali autorizzazioni da ottenere. Essere in regola è importante, sia per una questione di rispetto delle regole e delle norme vigenti in materia edilizia, sia per evitare multe o sanzioni che potrebbero essere molto salate per non aver rispettato una regola, anche in buona fede o per semplice disinformazione.

In linea di massima, la ristrutturazione di una casa richiede una SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) per semplici operazioni o interventi che non modificano la struttura o la volumetria dell’immobile, mentre nel caso di una ristrutturazione più complessa è necessario il Permesso di Costruire, che è legato al vincolo del silenzio diniego da parte dell’ente che può decidere di negare il permesso. In ogni caso, per evitare qualunque tipo di errore, è sempre bene rivolgersi all’ufficio specifico del Comune per ottenere tutte le informazioni precise sul da farsi.

LEGGI ANCHE >> Vivere risparmiando: economizzare con lo stile eco in casa

Quanto costa ristrutturare una casa?

Questa è una domanda a cui è impossibile fornire una risposta certa e univoca. Infatti, i costi della ristrutturazione di un immobile passano attraverso diverse specifiche necessità, come ad esempio quello di modificare la casa solo esteticamente (e quindi rifare la pittura delle pareti, o semplicemente dare una rinfrescata), oppure modificare o sostituire impianti, o sanitari. Insomma, molto dipende da cosa si deve fare.

In linea di massima il costo della ristrutturazione di un immobile va deciso in funzione di questi aspetti: ampiezza dell’immobile, tipologia di lavoro da svolgere, quantitativo e genere di materiale da rimuovere e da smaltire, eventuali lavori di coibentazione, ecc. La spesa è quindi molto variabile: una cosa è rinfrescare le pareti e sostituire i sanitari esistenti con nuovi sanitari, altro è modificare l’intero bagno, buttare giù pareti, rifare il tetto, gli impianti e modificare l’intero arredamento.

Niente paura, però: perché anche qualora si debba affrontare un oneroso intervento di rifacimento dell’immobile, si può comunque tranquillamente risparmiare, seguendo i consigli qui di seguito.

Come risparmiare sulla ristrutturazione di una casa

In linea di massima, il migliore metodo per risparmiare sulla ristrutturazione di un immobile è quello che tiene conto dell’utilità di un servizio come quello offerto da Edilnet, usufruendo anche degli ottimi consigli che si possono reperire sul blog dedicato. Oltre al confronto ed alla comparazione di più preventivi da parte delle migliori imprese, si può ottenere un  ulteriore risparmio e quindi avere dei costi contenuti effettuando degli interventi più semplici rispetto a quelli che prevedono l’abbattimento di pareti o la completa disinstallazione delle pavimentazioni. Per esempio, qualora sia possibile, può essere utile posare la nuova pavimentazione sulla vecchia già esistente, nel caso in cui serva effettuare un intervento di nuova posa dei pavimenti: questa azione sarà decisiva nel risparmio dei costi, in quanto viene a mancare la spesa relativa alla rimozione ed allo smaltimento delle vecchie pavimentazioni.

Inoltre, un’altra scelta efficace ed intelligente per risparmiare consiste nell’individuare anche materiali più economici, pur nel rispetto dell’ottica di mantenimento rapporto qualità prezzo. A questo proposito, si ricorda che può essere molto utile andare alla ricerca di materiali “fuori mercato” come rimanenze di magazzino, che il venditore può proporre ad un prezzo ottimale.

Un ulteriore metodo per risparmiare sulla ristrutturazione di una casa è quello di usufruire delle agevolazioni fiscali previste in materia, come ad esempio le detrazioni per la ristrutturazione di un immobile oppure altri bonus che riguardano l’installazione di strumenti ecosostenibili, oppure la scelta di nuovi mobili per la casa.

SCARICA L’EBOOK DEFINITIVO PER RISPARMIARE OLTRE 3000€ L’ANNO

Inserisci nome ed email e scarica subito l'ebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni