Assicurazione Dentistica: Coperture, Vantaggi, Come Sceglierla

assicurazione dentistica

Ti stai chiedendo se un’assicurazione dentistica rappresenti veramente un vantaggio per tagliare le tue spese odontoiatriche?

Beh, capire che cos’è un’assicurazione denti e a cosa serve è il primo passo che devi fare per conoscere davvero le opportunità a cui potresti accedere per coprire i costi delle cure dentali.

Come probabilmente saprai, le spese dentistiche sono una voce di spesa piuttosto ingente in un bilancio famigliare: per avere denti sani è necessario sottoporsi a controlli periodici e, spesso, a cure che possono prevedere un notevole esborso di denaro.

Per limitare l’impatto di questi costi, la polizza denti è la soluzione ideale. In questa guida ti spiegheremo come funziona questo prodotto assicurativo, perché è utile e come fare a scegliere l’assicurazione ideale per le tue esigenze. Iniziamo subito.

Come scegliere la polizza denti

L’assicurazione per spese dentistiche è uno dei prodotti assicurativi più richiesti dalle famiglie italiane. Proprio grazie a questa polizza dentale è possibile coprire i costi del dentista e garantirsi un sorriso brillante. Ecco tutto quello che devi sapere sull’argomento.

Assicurazioni dentali: una definizione

La prima cosa da fare in questa guida è dare una definizione di assicurazione dentale e chiarire la sua area di competenze.

Sappiamo bene che le spese per la cura dei denti possono essere decisamente molto gravose per il tuo portafogli; in un momento di crisi, questo assunto è ancora più reale e sono sempre più gli italiani che rinunciano agli interventi dentali. Tagliare sulla salute, però, non è mai una buona soluzione. Le polizze dentali possono aiutarti a coprire le spese che non riesci a sostenere.

L’assicurazione dentistica permette al beneficiario di ottenere un sostegno economico per le spese.

La polizza rimborso spese dentistiche può farti ottenere un rimborso diretto o indiretto.

Nel caso del rimborso diretto, dovrai rivolgerti ad un dentista convenzionato con la compagnia assicurativa titolare della polizza; al termine delle cure, non dovrai pagare alcun corrispettivo e la parcella del professionista verrà saldata direttamente dalla tua assicurazione dentistica.

Nel caso del rimborso indiretto, invece, l’assicurazione sanitaria odontoiatrica rimborserà le spese per le cure sostenute a posteriori, ossia dopo aver effettivamente pagato la parcella del professionista.

assicurazione dentale

Cosa copre la polizza?

Conoscere le coperture dell’assicurazione denti è fondamentale per non incappare in brutte sorprese. Il funzionamento della polizza prevede il pagamento di un premio alla compagnia assicurativa, in cambio di un rimborso parziale o totale delle spese sostenute.

Generalmente la polizza denti copre:

  • Attività ordinarie, come la pulizia dei denti
  • Attività straordinarie, ma in questo caso potrebbero essere previsti dei massimali

 Cosa non copre la polizza?

Di solito la polizza dentistica non copre trattamenti odontoiatrici di natura estetica come lo sbiancamento dentale e l’apposizione di faccette in ceramica. Inoltre, possono esserci nelle clausole contrattuali alcune linee guida relative al rimborso dei costi sostenuti per apparecchi ortodontici o protesi dentali.

Come scegliere la migliore assicurazione dentistica

La scelta della migliore assicurazione dentistica totale richiede un confronto dei preventivi piuttosto accurato. In questa fase, dovrai tenere conto di una serie di fattori, che riassumiamo in questi punti:

  • Ammontare del premio e tipologia dei trattamenti: per scegliere la polizza dentale più adatta a te, dovrai valutare i diversi preventivi e scegliere quello che ha un maggior equilibrio tra premio da versare e coperture garantite. Leggi con attenzione eventuali limitazioni e regolati di conseguenza nella scelta;
  • Franchigia, massimali e tempi del rimborso: in genere, l’assicurazione dentistica totale prevede delle franchigie, ossia dei costi interamente a carico dell’assicurato. Anche i tempi del rimborso meritano una valutazione approfondita poiché in alcuni casi possono essere anche piuttosto lunghi;
  • Attenzione alle clausole speciali: scegli la tua assicurazione dentistica facendo attenzione a eventuali vincoli contrattuali relativi alla scelta del dentista e alla tipologia di trattamento. Tra le clausole più frequenti nei contratti di assicurazione denti troviamo infatti quella relativa al trattamento alternativo meno costoso. In base a questa clausola, la compagnia assicurativa lega l’ottenimento del rimborso delle spese per le cure dentali alla scelta del trattamento meno dispendioso, nel caso si possa scegliere tra più possibilità

Assicurazione spese dentistiche online: perché conviene

Per scegliere la migliore assicurazione dentista dovrai valutare con attenzione tutti i fattori di cui abbiamo parlato in precedenza. Se vuoi risparmiare davvero sulla tua polizza, un’ottima soluzione è rappresentata dalle compagnie assicurative online.

I vantaggi di una compagnia online sono molteplici, primo fra tutti proprio il risparmio. Abbattendo i costi gestionali, le compagnie online possono permettersi tariffe decisamente convenienti; secondo alcune stime, il risparmio potrebbe ammontare anche al 40%

Cosa fare, quindi, per trovare l’offerta migliore?

  • Confronta i preventivi
  • Leggi l’offerta con attenzione
  • Scegli quella migliore in base al rapporto qualità prezzo

Sull’assicurazione dentistica abbiamo detto tutto, per oggi: se hai qualche dubbio, ti aspettiamo come sempre nei commenti.

SCARICA L’EBOOK DEFINITIVO PER RISPARMIARE OLTRE 3000€ L’ANNO

Inserisci nome ed email e scarica subito l'ebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni