Coronavirus e intestino: è l’ultimo organo a liberarsi dal virus

Tutti i giorni scopriamo notizie nuove riguardo il temibile coronavirus.

Per nostra fortuna, queste notizie non sono sempre negative.

Ma arrivano direttamente da medici, luminari, ed esperti, che ci aiutano in questa lotta perpetua che stiamo affrontando.

Una delle ultime scoperte, riguarda gli organi interessati dal contagio da coronavirus. Oltre che le possibilità di rimanere ammalati anche dopo essere divenuti negativi.

Il corpo umano affronta delle sfide terribili tutti i giorni.

Ma la sfida del coronavirus è sicuramente la più grande che il nostro corpo ha dovuto subire.

E con i consigli dei medici, riusciremo a sconfiggerlo.

Non solo polmoni e cuore, interessato anche l’intestino

Sin da quando il coronavirus ha fatto la sua comparsa nel mondo, i primi organi di cui eravamo a conoscenza che venissero attaccati, erano proprio i polmoni.

Ancora oggi, sappiamo come il coronavirus intacchi pesantemente le vie respiratorie. E problemi cardiovascolari sono molto frequenti nei pazienti gravi afflitti da coronavirus.

Successivamente, c’è stata la scoperta che anche il cuore avrebbe avuto questo tipo di problemi.

Purtroppo, infatti, organi delicati importanti come cuore e polmoni, sono i primi a soffrire del contagio.

E adesso, è arrivata anche un’altra importantissima scoperta: anche l’intestino viene attaccato dal coronavirus.

E ne soffre a lungo.

Coronavirus e intestino, parla l’esperto

A fare questa importante rivelazione, è Antonio Gasbarrini, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Medicina Interna e Gastroenterologia del Policlinico Gemelli di Roma. 

Un parere a cui prestare molta attenzione, dato che il reparto di Gastroenterologia del Gemelli si è aggiudicato il terzo posto nella classifica dei migliori ospedali al mondo secondo il settimanale americano Newsweek.

Il dottor Gasparrini ci spiega come il coronavirus attacchi pesantemente l’intestino.

A seguito del contagio del coronavirus nell’intestino, l’individuo soffrirà di gravi problemi di digestione.

Diarrea, vomito, nausea, impossibilità di mangiare e digerire cibi solidi.

In quei cosiddetti pazienti fragili, subire danni a polmoni, cuore, e intestino, costituisce un problema davvero gravissimo.

Il coronavirus nell’intestino si attacca pesantemente. E l’intestino è anche l’ultimo organo che il coronavirus abbandona.

Insomma, c’è da stare davvero molto attenti.

Noi confidiamo nell’operato dei medici e speriamo di avere nuovi aggiornamenti presto.

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni