Coronavirus, scoperto nuovo (e stranissimo) sintomo

Nuove importanti scoperte emergono sulla questione coronavirus.

Nel pieno della pandemia mondiale (in alcuni Paesi si parla addirittura già di terza ondata), la scienza medica continua imperterrita nel suo lavoro di ricerca.

La scoperta delle ultime ore fa riferimento a un nuovo sintomo del coronavirus.

I sintomi possono essere degli importanti indicatori per comprendere se il coronavirus si trovi già all’interno del nostro organismo.

Dunque, non vanno presi alla leggera. Ma può essere davvero importanti scoprirli subito, così da evitare il rischio del contagio ad altre persone, e di evitare che il virus si diffonda in tutto il copro, aggredendolo prima.

Sono già diversi i sintomi scoperti, anche se alcuni possono essere confusi con quelli di una più banale influenza.

L’ultimo sintomo scoperto, però, è davvero molto strano.

Coronavirus, nuovo sintomo scoperto in relazione ai denti?

Il nuovo sintomo del coronavirus di cui si parla nelle ultime ore fa riferimento ai denti.

Prima di tutto, andiamo a riassumere i sintomi finora scoperti.

  • febbre (o temperatura alta),
  • tosse e raffreddore,
  • perdita di olfatto e gusto,
  • nausea e vomito,
  • problemi gastrointerinale e diarrea.

Tra questi, potete ben immaginare, troviamo molti dei sintomi classici dell’influenza. Non è semplice, dunque, scindere il coronavirus dall’influenza e capire con certezza se faccia riferimento o meno al temuto virus.

Dagli Stati Uniti emerge però un particolare che con l’influenza non c’entra nulla.

Ovvero la perdita dei denti.

Coronavirus, fate attenzione alla perdita dei denti

Negli Stati Uniti una signora di nome Farah Khemili, poco dopo aver scoperto di esser stata contagiata dal coronavirus, ha perso un dente.

Non avendo mai avuto problemi simili, e avendo perso il dente senza fuoriuscite di sangue o senza aver sentito dolore, si è preoccupata.

Facendo delle ricerche personali, ha scoperto che molte altre persone (in diverse parti del mondo), hanno avuto lo stesso suo problema: ovvero la caduta dei denti.

Allarmata, ha subito contattato le autorità sanitarie, che stanno disponendo uno studio per vederci più chiaro.

William W. Li, presidente dell’organizzazione Angiogenesis Foundation e uno dei massimi esperti in materia, ha scoperto come alcuni sintomi del coronavirus siano piuttosto strani, e anche difficilmente interpretabili, visto che essi possono manifestarsi anche mesi dopo esser guariti dal coronavirus.

Insomma, questo maledetto coronavirus possiede ancora molti lati oscuri.

Per nostra fortuna, la scienza medica sta lavorando sodo per far emergere nuove importanti scoperte.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni