Ecco il bonus fino a 1000€ previsto dal nuovo DPCM

giuseppe conte dpcm

La seconda ondata del coronavirus sta affliggendo gran parte degli italiani.

Lo spauracchio passato nella prima fase di lockdown si ripresenta gravemente sui conti di migliaia di famiglie.

A dare ulteriori motivi di preoccupazione, è il nuovo DPCM emanato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Poche ora fa la notizia. Coprifuoco nelle maggiori città d’Italia, pub, ristoranti e locali chiusi in fascia serale, e numerose attività cancellate come quelle sportive.

Siamo tutti disposti a fare del nostro meglio per eliminare questo virus dal nostro mondo. Ma moltissime categorie di lavoratori si domandano se riusciranno a tenersi attive durante questo periodo.

Il Governo deve aiutarci. E lo farà con questi nuovi bonus emessi per molte categorie di lavoratori.

Le categorie penalizzate dal DPCM

chi sono i lavoratori intermittenti

Le parole di Giuseppe Conte hanno fatto tremare diversi proprietari di attività.

Pensiamo alla categoria di ristoratori. Pub, bar, ristoranti, locali. Tutte attività costrette a chiudere nell’orario con più persone atte a consumare. Tutte attività che non sanno come tirare avanti.

Ma non ci sono solo loro. Lo sport è stato pesantemente colpito dal nuovo decreto. Allenatori, trainer, preparatori, e tutte quelle categorie (principalmente di giovani) che vivono di sport.

Poi c’è il turismo. Alberghi, villaggi vacanze, e tutti coloro che vivono per accogliere turisti nei loro stabili. Anche loro vengono penalizzati dalle limitazioni e dalla crescente paura dei viaggiatori.

E lo spettacolo? I grandi programmi TV possiedono la forza per mantenersi. Ma pensate a tutti i lavoratori dietro le quinte, o alle compagnie teatrali.

Tutte queste categorie fanno parte dei cosiddetti lavoratori intermittenti. Giovani, ma anche adulti, che che vivono di queste attività. E che ora dovranno necessariamente re-inventarsi.

Il bonus previsto dal nuovo DPCM

Durante la prima fase di lockdown, molti italiani hanno beneficiato del bonus INPS da 600€.

Un aiuto piccolo, a volte insufficiente, ma che comunque ha fatto respirare diversi cittadini.

Pensiamo ancora una volta ai giovani o ai lavoratori intermittenti. O anche a chi non possiede reddito dimostrabile. Questo aiuto ha consentito di tirare la cinghia ancora per un po’.

Non parliamo di grandi numeri, ma parliamo di un aiuto NECESSARIO a chi avrà difficoltà durante questa seconda ondata.

Secondo il premier Giuseppe Conte, anche in questa fase gli aiuto del Governo non mancheranno. Nella manovra studiata dagli alti vertici, è stata prevista l’emissione di un bonus una tantum dal valore che oscilla tra i 600€ e i 1000€.

Per molti detrattori del Governo, i soldi statali non ce ne sono. Molti fondi sono stati prosciugati durante la prima ondata e anche lo Stato si ritrova a dover far fronte a diverse difficoltà economiche.

Ma per il premier Giuseppe Conte il problema non esiste. Lo Stato possiede la forza di aiutare i suoi cittadini, e il bonus tra i 600€ e i 1000€ arriverà nelle case dove vi è più bisogno.

Come richiedere il bonus del nuovo DPCM

mano che conta soldi

Attualmente, non si hanno ancora notizie certe su come richiedere il bonus del nuovo DPCM.

Non abbiamo dati certi nemmeno riguardo i tempi di erogazione e le modalità di ritiro.

Il Governo sta ancora studiando la manovra che permetterà a tutte le categorie intermittenti (nel primo paragrafo vi abbiamo spiegato chi sono) di ricevere il bonus tra i 600€ e i 1000€.

Noi di Come Risparmio Soldi siamo in prima linea per fornirvi tutti gli aggiornamenti necessari.

Aspettiamo fiduciosi la mossa del Governo e vediamo come superare TUTTI INSIEME questa seconda ondata di contagi.

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni