Forte esplosione al centro Italia

Gubbio: 2 morti e 3 feriti

La tragedia

Un’esplosione a Gubbio ha sconcertato un’intera città.

una deflagrazione sulla cause della quale stanno indagando le autorità competenti, ma che ha straziato una comunità, come quella eugubina, che si preparava a celebrare il Patrono.

Nell’esplosione sono morti Elisabetta D’innocenti di 51 anni, e Samuel Cuffaro di 19 anni,

La bacheca Facebook di Samuel è piena di messaggio di amici, compagni di scuola e conoscenti. Gli stessi che ieri non si sono staccati dalla scena della tragedia, rimanendo accanto alla famiglia fino all’ultimo.

Il suo amico Salvo scrive sul profilo social di Samuel: «Ciao Samuel è stato bello conoscerti ti ricorderò sempre con il sorriso in faccia che tenevi e il ragazzino simpatico ed educato che eri»

Attualmente, risultano indagati per Disastro e omicidio colposo, più le lesioni, anche queste colpose Gabriele Muratori ed Alessandro Rossi, i responsabili della Greenvest, la cui sede a Gubbio è esplosa

Le dinamiche dell’incidente

Due morti e tre feriti. È il drammatico bilancio dell’incidente avvenuto nel pomeriggio in Umbria, nella zona di Gubbio, dove una o più violente esplosioni hanno interessato un’abitazione in vocabolo Canne Greche.

Secondo gli inquirenti, sarebbe crollato un intero piano e il tetto della casa dove c’era un laboratorio di cannabis light. Le persone coinvolte nell’incidente sono cinque.

Due sono state subito estratte vive dalle macerie dell’edificio, mentre si registrano due vittime. Si tratta di un ragazzo di venti anni e di una donna risultata dispersa per ore.

I feriti sono tre: un uomo in gravi condizioni è stato portato in eliambulanza all’ospedale di Cesena: presenterebbe ustioni su tutto il corpo e un trauma midollare.

Altri due feriti sono stati trasportati all’ospedale di Branca (Gubbio), con traumi da schiacciamento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni