La notizia su Zingaretti

Montalbano: il pubblico ritrova un’amico

La Sicilia del commissario

Salvo Montalbano, un nome una garanzia. Da mercoledì 14 aprile Rai1 manderà in onda le avventure del commissario Montalbano.

Un gradito ritorno sugli schermi televisivi, per il commissario più famoso della televisione italiana

Le repliche hanno un pubblico fedele, specie in questo periodo complicato ritrovare l’atmosfera magica della Sicilia di Andrea Camilleri, gli amici di quel commissario dove niente è cambiato, neanche la macchina usata da Luca Zingaretti, è una sicurezza. La squadra formata da Cesare Bocci (Mimì Augello), Peppino Mazzotta (Fazio) e Angelo Russo (Catarella) è al fianco del nostro antieroe, ancora legato a Livia (Sonia Bergamasco). Ma si sa come andrà a finire.

Ad oggi, però, il destino del commissario Montalbano è molto incerto. A quanto pare l’ultima puntata, almeno per il momento, è stata “Il metodo Catalanotti” trasmessa come sempre in prima serata su Rai1 in data 8 marzo 2021  Una puntata che aveva creato parecchie polemiche perché Salvo aveva lasciato Livia al telefono. Sarà davvero la fine delle indagini per Salvo Montalbano?

La fine di Montalbano?

È dal 1999 che il Commissario Montalbano ha un pubblico così affezionato che, anno dopo anno, ha garantito alla fiction una longevità che poche altre serie possono permettersi di avere ancora oggi. Il primo episodio s’intitolava Il ladro di merendine e fin da subito quel personaggio inventato da Andrea Camilleri e interpretato da Luca Zingaretti è stato in grado di catturare l’interesse del pubblico di Rai1.

Si contano più di 35 film complessivi per il commissario di Vigàta con punte di ascolti superiori ai 12 milioni di spettatori con il 44% di share. Un dato che va ad aggiungersi alle 210 prime serate che hanno portato la fiction ad essere esportata oltre i nostri confini. La serie, infatti, è stata trasmessa in oltre 65 Paesi tra Europa e resto del mondo, riuscendo anche nell’impresa di sfondare in difficili mercati d’intrattenimento video come Gran Bretagna e Stati Uniti. Ma anche Asia, Sudamerica e Iran.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni