Natale e coronavirus: potrò passarlo con i congiunti?

Il Natale sta per arrivare.

Per quest’anno, invece di aspettarci tanti regali, ci attendono tanti e nuovi DPCM.

Così, tra un decreto e l’altro, gli italiani cercando di comprendere come sarà possibile passare questo Natale.

Potrò lasciare il mio comune? Posso far visita ai miei congiunti? Qual è il limite massimo di persone che posso ospitare?

Queste e tante altre domande sono ancora in attesa di risposta.

Nel frattempo, però, il Governo tramite alcuni fonti fa sapere che ci sono importanti prese di posizione e novità per quanto riguarda…

… per quanto riguarda i congiunti.

Vediamo quali sono queste notizie.

Natale ai tempi del coronavirus

Il Natale ai tempi del coronavirus sarà davvero complicato.

Ce lo aspettavamo già da questa primavera, quando la pandemia per contagi da coronavirus scoppiava in tutto il mondo.

Ora ne abbiamo la conferma: il Natale, quest’anno, sarà diverso.

Ci eravamo lasciati con il DPCM di Natale, emesso il 4 dicembre, che regolava i comportamenti da adottare per le festività.

Il DPCM è attivo ancora adesso e, salvo modifiche, rimarrà tale.

Ma dal Governo emergono importanti novità.

Il DPCM come lo abbiamo conosciuto, potrà essere rapidamente modificato.

Natale e coronavirus, si potranno visitare i congiunti

Una delle parole chiave di tutta la pandemia, è stata proprio congiunti.

Abbiamo scoperto questa parole nelle FAQ del Governo.

Il congiunto è una persona molto vicina a noi, che può essere un parente, un amico stretto, così come un fidanzato o una fidanzata.

Oggi questa parola torna di moda.

Secondo le ultime indiscrezioni, il Natale potremmo passarlo insieme ai nostri congiunti.

Solo due, a dir la verità. Ma è pur sempre una modifica sostanziale al precedente decreto.

Il DPCM di Natale, emanato il 4 dicembre e attivo ancora oggi, ci redarguiva dal lasciare il proprio Comune di appartenenza, e vietava cenoni e assembramenti con qualsivoglia altro individuo.

Oggi, invece, si parla di una riunione intima possibile, ovvero quella con due congiunti che potranno essere ospitati in casa.

Attendiamo tutti le parole del Premier Giuseppe Conte, che potrà parlare proprio nei prossimi giorni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni