Nuova zona bianca in Italia. La notizia a sorpresa!

È proprio vero che l’isolamento è il miglior rimedio per evitare il contagio. Lo dimostrano le isole italiane, come la Sardegna che è l’unica regione in zona bianca, con un numero di contagi molto basso in confronto alle altre. Altro caso virtuoso è quello dell’isola d’Elba, guarda caso un’altra isola.

Infatti, anche qui, i contagi nelle ultime settimane sono stati bassissimi, tanto da pensare ad una nuova zona bianca. La Regione Toscana, di cui fa parte l’isola d’Elba, sta pensando all’arcipelago come candidabile a diventare un’oasi extra pandemia come la Sardegna.

L’arcipelago toscano zona bianca

I sindaci dell’isola però frenano l’ottimismo del governatore della Toscana, Eugenio Giani, che sabato a fronte dei contagi minimi dell’isola, si era sbilanciato, dicendo che già questa settimana avrebbe voluto chiedere al governo di dichiarare l’Elba e l’Arcipelago toscano zona bianca, al pari della Sardegna. “Elba in zona bianca? Avanti, ma con cautela“. La proposta è interessante, ci fa piacere che possa essere ipotizzata una soluzione di questo tipo, ma mi sono sentito con il governatore e gli ho chiesto di usare la massima cautela, non siamo ancora a zero contagi e c’è una serie di problematiche gestionali da affrontare, ci vuole ancora un po’ di tempo“, queste le parole di Angelo Zini, sindaco di Portoferraio, in linea con la maggior parte degli altri primi cittadini dei sette Comuni dell’isola d’Elba.

Le dichiarazioni del sindaco Zini

Zini ha inoltre aggiunto: “Da domenica a domenica abbiamo avuto 9 casi positivi al Covid 19, 4 nell’ultima domenica e 5 nel corso dell’intera settimana, con una media di 70-80 tamponi al giorno e una popolazione di 32 mila abitanti. Sono ottimi dati. Ma per riaprire dobbiamo affrontare e risolvere alcune criticità, sia relative ai contatti tra persone all’interno dell’isola che con quelle che quotidianamente si muovono con l’esterno, pendolari sia per lavoro che per studio, personale e pazienti ospedalieri, operatori che si occupano di approvvigionamenti.

Ho chiesto a Giani di concertare questi aspetti con noi sindaci, i numeri ancora non ci danno ragione, la zona bianca può essere occasione eccezionale di promozione ma dobbiamo evitare che divenga un boomerang. Non scalpitiamo per farla. E intanto appoggiamo l’iniziativa dell’Anci che chiede di anticipare le vaccinazioni in tutte le isole minori di cui noi siamo la più grande”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni