Pfizer: La svolta

Vaccino Pfizer: il cambiamento unico che lascia tutti a bocca aperta

Arriva la pillola Anti-Covid-19

Valentina Marino, direttrice medico di Pfizer Italia, ha parlato della possibilità di avere il prossimo anno una pillola anti-covid,

“Possibile pillola anti-covid per il prossimo anno” un farmaco che blocchi la riproduzione del virus. Siamo ancora nella fase uno, stiamo cercando il dosaggio giusto. E così come si è andati veloci nella scoperta del vaccino possiamo farlo anche nella sperimentazione”. Lo ha detto a ‘Buongiorno’, su Sky TG24, Valentina Marino, direttrice medico di Pfizer Italia, parlando della possibilità di avere il prossimo anno una pillola anti-covid. “I tempi nella ricerca – ha detto – non sono mai certi. L’ipotesi è che i trial possano finire entro l’anno, e poi vediamo”.

 

Pfizer: richiamo a 21 giorni

I richiami Pfizer slittano di 3 settimane per tutte le regioni. E nuove prenotazioni che già incorporano la seconda dose a 42 giorni come ha suggerito il Comitato tecnico-scientifico in un parere contenuto in una recente circolare del ministero della Salute.

Valeria Marino, direttore di Pfizer Italia afferma: «Il vaccino è stato studiato per una seconda somministrazione a 21 giorni. Dati su di un più lungo range di somministrazione al momento non ne abbiamo se non nelle osservazioni di vita reale».

Un’affermazione che innesca un cortocircuito con richieste di chiarimento al dicastero della Salute guidato da Roberto Speranza. Proprio due giorni fa sia la Lombardia sia il Lazio avevano smontato le ultime resistenze accettando di riprogrammare le punture per venire incontro alla nuova strategia del commissario Francesco Figliuolo che ritiene più utile vaccinare il prima possibile la più ampia platea di popolazione sfruttando tutte le forniture a disposizione.

Il Lazio ne ha approfittato per recuperare 100mila dosi Pfizer che erano state bloccate riaprendo le adesioni agli over 50 e decidendo di dirottare una parte delle fiale di AstraZeneca e J&J agli over 40 in anticipo sul piano nazionale. Con un accordo con i medici di base e con le farmacie da lunedì 17 maggio ci si potrà prenotare.

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni