Renga Tradito

Francesco Renga, la notizia che ha sconvolto i Fan

Francesco Renga si dimentica le parole

Mentre in queste ore, sui siti di Gossip imperversa la notizia della rottura tra Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini, al concerto del primo maggio, lei nel ruolo di conduttrice musicale, lui tra gli ospiti che si sono esibiti sul palco dell’Auditorium parco della musica a Roma.

E l’emozione, nel dedicare il brano alla sua ex, non è passato inosservato ne ai telespettatori dell’evento, ne ai fan dell’artista romano, che da sempre sperano in un ritorno di fiamma tra i due.

Al concertone Francesco Renga si è esibito con una delle sue canzoni più famose, “Il mio giorno più bello nel mondo“. Un brano del 2014 che il cantautore ha scritto per l’ex compagna, Ambra Angiolini, quando i due ancora stavano insieme. Una relazione – durata undici anni e dalla quale sono nati due figli, Iolanda e Leonardo – che si è interrotta nel 2015, lanciando comunque i due in ottimi rapporti. E questo sintonia mai persa si è vista durante il concerto del primo maggio.

L’emozione di Renga

Mentre Renga stava cantando la strofa: “i miei giorni più belli nel mondo li ho vissuti con te“, si è girato verso Ambra, posizionata al lato del palco, per dedicagli quelle dolci parole. Un gesto di affetto che però si è trasformato in una clamorosa gaffe, perché nel rivolgere lo sguardo verso la sua ex, Renga ha perso il filo, sbagliando i versi successivi. Il cantautore ha riso cercando di recuperare, ma alla fine ha dovuto camuffare la dimenticanza con un classico “nanana”.

L’emozione e l’imbarazzo di Francesca Renga non sono sfuggiti ai fan, e anche Ambra Angiolini che, in evidente difficoltà, è scoppiata a ridere, mettendo il volto tra le mani e abbassando lo sguardo per sfuggire alle telecamere. Il video, condiviso da alcuni fan del cantante sui social network, è diventato virale in pochissimo tempo.

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni