Tragedia in vacanza: muore davanti ai bagnanti

Una bruttissima tragedia quella che è avvenuta nelle ultime ore sulle spiagge di Riccione.

Una delle mete estive più agognate dagli italiani, si è trasformata in un teatro dell’orrore.

L’estate è arrivata, e tutti noi siamo già in ansia per le ferie e per goderci un po’ di meritato riposo.

Per alcuni, le vacanze sono già in atto, e sono in molti a dedicare questi giorni al mare, al sole, e al completo relax.

Una delle mete più ricercate, come tutti gli anni, è la riviera romagnola, in particolare modo Riccione.

Purtroppo, però, questa bellissima spiaggia è stata teatro di una orrenda tragedia, a cui purtroppo hanno assistito tanti bagnanti.

Vediamo cosa è successo.

Tragedia sulla spiaggia di Riccione

Lo stabilimento numero 19 è stato il teatro per un’orrenda tragedia.

Lo stabilimento si trova a Riccione, cittadina balneare di circa 30 mila abitanti, in provincia di Rimini.

Riccione è molto conosciuta per essere una cittadina che si riempie di giovani e di ragazzi durante l’estate, ammaliati dalle numerose discoteche e dai locali notturni, oltre che al bellissimo mare.

Non avendo possibilità di vivere i locali notturni causa Covid-19, Riccione è in quest’anno una meta agognata anche per famiglie e uomini che vogliono rilassarsi.

Ciò che è successo riguarda proprio un uomo di 71 anni, che è stato colpito da un arresto cardiaco mentre stava facendo un bagno.

Immediati i soccorsi, con il bagnino che ha portato l’uomo a riva e chiamato l’ambulanza, ma purtroppo non c’è stato niente da fare.

Decine di bagnanti hanno assistito alla tragedia dinanzi ai loro occhi.

Uomo muore per idrocuzione

L’uomo di 71 anni era in vacanza con sua sorella, e l’idrocuzione gli è stata fatale.

Vediamo cos’è e come stare attenti durante le vacanze.

L’idrocuzione è spesso denominata il “killer silenzioso dell’estate“. Moltissime persone ne muoiono ogni estate, come l’uomo in vacanza in Riccione.

In pratica, avviene un arresto quando il corpo è soggetto a sbalzi termici durante la digestione, come quando ci si tuffa in un mare molto freddo.

Il consiglio è di bagnarsi piano piano, di entrare prima con le gambe e di sciacquarsi le parti alte del corpo, ma sempre quando la digestione è terminata.

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni