BABA VANGA: LE PESSIME PROFEZIE PER LA FINE DEL 2022

Non ci sono buone notizie per la fine di quest’anno, secondo la sensitiva bulgara. Ecco quali sono state le sue parole e cosa ha previsto per la fine del 2022.

Chi è Baba Vanga

Nonostante la tecnologia e la scienza abbiano accompagnato l’umanità negli ultimi secoli, gran spazio della vita dell’uomo è ancora riservato al misticismo.
Ancora oggi, in molti credono alle profezie enunciate dai vari mistici e veggenti. Molti altri invece le credono delle assurdità. C’è da dire però che non è solamente il fascino del mistero che ancor oggi tiene puntata l’attenzione su queste profezie, ma alcuni fatti accaduti che sono stati dichiarati parecchi anni prima. Insomma, in alcune profezie, il riscontro c’è stato ed infatti, bisognerebbe separare chi questo dono della chiaroveggenza lo possiede davvero e chi invece, si diverte a fare il ciarlatano.
Una delle veggenti maggiormente accreditate è Vangelija Pandeva Dimitrova.
Questo è il nome che in pochi conoscono di Baba Vanga.
Originaria della Bulgaria, è stata una mistica, chiaroveggente ed erborista, che ha vissuto gran parte della sua vita nella zona di Rupite, un villaggio montano del distretto di Blagoevgrad. morta a 85 anni, nel 2006, ha lasciato ai suoi seguaci un lunghissimo elenco di previsioni che arrivano fino al 5079.
La donna ha ricevuto il dono a 12 anni, dopo esser rimasta priva di vista. Ripeteva a tutti che era stato Dio a concederle questo dono.
Tra le profezie azzeccate di Baba Vanga, ci sono quelle riguardanti gli attentati dell’11 settembre e quella sulla Brexit.

Le previsioni per il 2022

Anche per quanto riguarda l’anno corrente, la donna aveva fatto delle previsioni.
C’è una giusta premessa da fare però: essendo analfabeta, la donna ha rilasciato le sue previsioni che sono state poi in un secondo momento trascritte dai suoi seguaci.

Assunto ciò, si possono sciorinare le previsioni che riguardano il 2022.
Dopo ben due anni di pandemia e le atrocità in corso tra Russia e Ucraina, per quanto riguarda il 2022 la situazione non sembra migliorare.
Secondo la donna, dovremmo prepararci all’arrivo di un letale virus proveniente dalla Siberia, rimasto congelato fino a questo momento.

Gli esseri umani dovranno fare i conti con una nuova malattia”

Queste le sue parole. Ed ha poi aggiunto:

“In Oriente è in arrivo una terribile carestia, dopo l’attacco di locuste nelle piantagioni indiane.”

Alcuni paesi asiatici infatti (insieme all’Australia), saranno vittime di violente alluvioni che andranno a danneggiare in maniera inesorabile il raccolto e di conseguenza anche la loro economia.
Inoltre nelle grandi città, i fiumi saranno contaminati e ci sarà scarsità di acqua potabile. Ne conseguirà un lungo periodo senz’acqua.

E, in ultima istanza, ha parlato anche dell’impatto negativo che avrà la tecnologia sulle nostre vite: con l’uso sempre più frequente, le persone non riusciranno più a distinguere ciò che è reale da ciò che è virtuale.

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni