Bufera Astrazeneca: altra vittima del vaccino anglo-svedese?

Tra i cittadini italiani ed europei, continua a preoccupare alcune reazioni inaspettate del vaccino Astrazeneca. Se da una parte l’OMS ha dichiarato e assicurato che il vaccino è sicuro e non c’è nessun tipo di correlazione o effetto collaterale,

come le trombosi causate in diversi pazienti che dopo essere stati vaccinati sono deceduti. Dall’altra continuano a ripetersi questi casi, anche se in proporzione veramente ridottissima in confronto ai vaccini effettuati senza alcun effetto indesiderato. A questo proposito l’ultimo caso è quello di un’insegnante di Palermo. Al momento sono in corso gli accertamenti per capire se la donna soffrisse di qualche particolare patologia non dichiarata o non conosciuta dalla stessa paziente.

La morte della docente Cinzia Pennino

La donna si chiamava Cinzia Pennino ed è morta nella notte del 28 marzo nel reparto di Rianimazione del Policlinico di Palermo. La docente aveva soli quarantacinque anni ed insegnava nell’Istituto Don Bosco Ranchibile. Venerdì 26 marzo la donna, dopo un malore, era stata trasferita all’ospedale Buccheri la Ferla. La morte di Cinzia Pennino ha fatto rumore proprio perché undici giorni prima del ricovero in rianimazione si era sottoposta alla vaccinazione di AstraZeneca.
La direzione sanitaria dell’ospedale di Palermo ha parlato dell’avvenuto: “La paziente è giunta al Policlinico Paolo Giaccone di Palermo il 24 marzo in condizioni molto critiche con trombosi profonda estesa e una storia anamnestica nella quale è presente anche una somministrazione vaccinale. Trasferita nella Terapia intensiva in disfunzione multiorgano nonostante i trattamenti avanzati e le cure prestate dai sanitari, la paziente è deceduta“.

Le parole del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando

La morte della dolce Cinzia Pennino, in tanti piangono l'insegnante volata in cielo | BlogSicilia - Ultime notizie dalla Sicilia

A ricordare la giovane insegnante ci ha pensato il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando: “La scomparsa della professoressa Cinzia Pennino, cooperatrice salesiana, e’ un grande dolore per Palermo. Che la ricorda per il suo intenso impegno nel sociale, in difesa dei piu’ fragili.

Mi stringo alla sofferenza dei familiari e di tutta la comunita’ salesiana della città”. Ora c’è da stabilire se vi è stato un nesso causale tra la vaccinazione e il decesso, ma ad ora non ci sono prove scientifiche a sostenere questa tesi.

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni