Coronavirus, ecco il nuovo DPCM: tutte le regole da seguire

L’Italia continua a combattere contro il coronavirus.

La battaglia più grande, oltre ovviamente quella sul fronte della salute e dei morti che il nostro Paese conta ogni giorno, è anche quella che si combatte all’interno dei piani del Governo.

Il Governo Conte, nel 2020 appena trascorso, ha avuto il suo bel da fare.

le lotte politiche hanno spesso condizionato le attività necessarie a combattere l’epidemia.

I dibattiti sul MES, recovery found, e, ovviamente, la discussione sui DPCM, sulle riaperture delle scuole, e sui vari lockdown.

Il lockdown nazionale è sempre la grande paura, e ciò che il Governo cerca di evitare.

Ma siamo sicuri che non entreremo mai più in lockdown? 

Intanto, il Governo sta varando il nuovo DPCM, valido dal 16 gennaio.

DPCM del 16 gennaio: che cosa comporterà agli italiani?

L’indice RT è tornato pericolosamente sopra il numero 1.

Per la quarta settimana consecutiva, l’indice è salito e, dopo ben 6 settimane, è tornato sopra al numero 1.

Che cosa vuol dire questo?

Vuol dire che la pandemia da coronavirus non è ancora finita.

Anzi, i numeri dicono che questo 2021 è iniziato molto peggio rispetto a come si è chiuso il 2020.

Quindi che fare? Il Governo emanerà un nuovo DPCM, che sarà attivo dal 16 gennaio.

Le parti stanno ancora discutendo, ma sembra che non ci siano buone notizie per gli italiani.

DPCM del 16 gennaio, cosa succederà a palestre e impianti sportivi?

Secondo il Ministro Francesco Boccia, l’Italia proseguirà con la sua strategia delle fasce a colori.

Così come il DPCM che regola gli spostamenti in questi periodo, si parla di zona gialla e zona arancione rafforzate.

Dunque, impossibilità di lasciare la propria Regione (se non per i comprovati motivi di lavoro e salute), e si discute sulle visite ai congiunti fuori dal Comune, un po’ come è stato durante le festività di Natale.

Il Governo sta studiando anche un piano per riaprire palestre e circoli sportivi, almeno per la forma dell’allenamento individuale.

Si è ancora un po’ lontano dal trovare un accordo, ma filtra ottimismo a riguardo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni