DL in arrivo

Covid-19: il governo Draghi è pronto a varare un nuovo decreto

Il governo Draghi, è pronto a varare un nuovo decreto legge. Stanno già riaprendo, le ultime attività rimaste chiuse in precedenza, a causa delle restrizioni dovute al Covid-19.

Prima di prendere questa importante decisione, il governo ha atteso il parere del comitato tecnico scientifico.

Le attività, con la prolungata chiusura hanno preso davvero un brutto colpo, con moltissime attività che hanno chiuso i battenti, ed altre che si trovano davvero in seria difficoltà economica.

Le attività che riapriranno

Dai prossimi giorni, anche le discoteche potranno riaprire i battenti, per la felicità di molti giovani, si potrà tornare in un certo senso, alla normalità.

Il CTS, ha dato il via libera anche alla riapertura delle sale da ballo, e ci sarà un ampliamento della capienza massima per teatri, cinema e stadi.

In questo pomeriggio, Mario Draghi riunirà i ministri per decidere in merito a tutte le riaperture, e ad un’altro eventuale aumento di capienza, di alcuni luoghi con restrizioni.

Tuttavia, per quanto riguarda le discoteche, il comitato ha voluto precisare, come, a suo giudizio, le discoteche siano tra le attività con i rischi più elevati per la diffusione del Covid.

La regola principale più importante, riguarda gli ingressi consentiti al 50% della capienza massima del locale, ma non includendoci il personale.

Sarà obbligatorio il Green pass e bisognerà indossare la mascherina in ogni momento, fuorché quando si balla. Le discoteche dovranno registrare tutti gli utenti per assicurare il tracciamento.

Inoltre, riapriranno i battenti solo le attività con impianti di aerazione senza ricircolo dell’aria. Fondamentali pulizia poi la sanificazione.

Una bella batosta, per i locali che non hanno ancora impianti di aerazione, e dovranno spendere altri soldi, dopo esser stati chiusi per oltre 20 mesi.

 

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni