Dramma in mare

Terribile tragedia al sud Italia

Drammatico ritrovamento in mare

Nelle scorse ore c’è stato un drammatico ritrovamento nelle acque del golfo di Napoli.

Il corpo senza vita del sub 53 enne Francesco Castaldo è stato rinvenuto poche ore fa.

L’allarme era stato lanciato ieri sera, poiché il titolare dello stabilmente si era accorto di una borsa e di un paio di scarpe lasciate sulla spiaggia accanto al suo lido, essendo incustodite da diverse ore, si è preoccupato ed ha avvertito le forze dell’ordine.

Dopo neanche 24 dalla scomparsa, il cadavere del sub è stato ritrovato dal personale della Capitaneria di Porto di Napoli, che ha portato la salma nel porto di Torre del Greco e l’ha consegnata alle autorità marittime. L’uomo era disperso da ieri: si era tuffato per fare immersioni nello specchio d’acqua davanti all’approdo Borbonico in località Favorita, all’interno del Comune di Ercolano.

Le ricerche ed il ritrovamento

Inizialmente le operazioni di ricerca sono state coordinate dalla Capitaneria di Porto di Torre del Greco, ma in seguito sono state prese in carico dal IV Maritime Rescue Sub Center della guardia costiera di Napoli.

Sono state inviate diverse squadre in mare, motovedette e sommozzatori del nucleo dei vigili del fuoco di Napoli, ma è stato utilizzato anche un elicottero dotato di strumenti e luci per l’avvisto notturno.

Purtroppo, le ricerche hanno permesso di ritrovare soltanto il corpo senza vita del sub.

Non sono ancora chiare le cause del decesso e per questo è probabile che l’autorità giudiziaria chiederà l’autopsia sulla salma. Potrebbe essersi trattato di un malore improvviso, ma nessuna ipotesi viene per il momento esclusa da chi sta indagando.

 

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni