Elisabetta Canalis e il lutto per suo padre, le bellissime parole

Elisabetta Canalis è una delle dive più amate nel nostro Paese.

Oltre alla sua inconfondibile bellezza, l’abbiamo vista nei panni della velina, della modella, e dell’attrice.

L’abbiamo conosciuta anche per il suo carattere deciso e forte, con cui ha ammaliato l’intera Italia.

Ultimamente, l’abbiamo conosciuta anche su un altro lato: quello emotivo, serio, ma anche malinconico.

In una bellissima intervista, Elisabetta Canalis racconta la morte del papà, avvenuta nel 2017, a seguito di un ictus fulminante.

Le sue parole sono da leggere e apprezzare.

Perché il ricordo di un papà che non c’è più, da parte di una figlia, sono le parole più preziose che possiamo ricevere in questo momento così tragico che stiamo vivendo.

Il lutto di Elisabetta Canalis

Elisabetta Canalis, 40 anni, è una delle showgirl più apprezzate in Italia.

Nonostante si sia trasferita in maniera stabile in America già da qualche anno, vive un rapporto profondissimo con la sua madre terra.

Una donna bellissima, che si è fatta apprezzare anche in ruoli al cinema oltre che da modella e velina in TV.

Elisabetta Canalis ha dovuto affrontare, tre anni fa, un gravissimo lutto, forse il più grave che una donna possa mai affrontare.

La perdita del padre, morto nella sua casa a Los Angeles, da un infarto.

Ripercorriamo il suo ricordo con le parole bellissime che ha voluto dedicargli.

“La cosa che ci ha unito di più è stata la sua morte”

Elisabetta Canalis vive a Los Angeles, insieme a suo marito Brian Perry e sua figlia, Skyler Eva.

“Ci era venuto a trovare per le vacanze. Improvvisamente ha avuto un ictus, e se n’è andato velocemente. Abbiamo provato a rianimarlo ma, qualunque cosa facessimo, peggioravamo solo la situazione”.

Poi racconta del suo rapporto con il padre.

“Avevamo un bellissimo rapporto, era un uomo di altri tempi. Quando sono andata in ospedale, mi sono sdraiata vicino a lui, e mi sono addormentata. Forse, la cosa che ci ha unito di più, è stata proprio la sua morte”.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni