I pesciolini d’argento: cosa sono e come eliminarli

  • Sono molto diffusi negli appartamenti, ed è davvero difficile liberarsene.
  • Nel momento in cui appaiono, è facile vederne una colonia, anche discretamente organizzata, in diversi angoli della casa.
  • Le avete provate tutte, ma non riuscite a mandarli via.
  • La prima volta che li avete visti, vi siete chiesti “ma questi, ora, che cosa diavolo sono?”

Avete capito di che cose stiamo parlando?

Se avete risposto “pesciolini d’argento“, allora state leggendo l’articolo che fa per voi.

Che cosa sono i pesciolini d’argento

I pesciolini d’argento, nome comune per i “Lepisma Saccharina”, sono una specie molto particolare di insetti che è comune ritrovarsi in casa.

Molto piccoli, e simili a delle specie di scarafaggi, infestano le nostre abitazioni. 

I pesciolini d’argento hanno come caratteristica principale il mimetismo. Infatti, è difficilissimo scovarli a meno di non osservare con cura il loro corpo.

Sono molti viscidi, e sgusciano via facilmente. Proprio per questo, infatti, hanno eredito il loro nome pesciolini d’argento, nonostante non vivano in acqua.

Inoltre, sono davvero inafferrabili: lo sa bene chi ha provato almeno una volta a prenderli, ritrovandosi in mano un pugno di mosche (e non di pesciolini!).

Se li avete trovati in casa, e cercate il modo di mandarli via perché siete preoccupati da loro, ci teniamo subito a tranquillizzarvi.

I pesciolini d’argento non sono pericolosi, non mordono e non hanno veleno, e non sono nemmeno portatori di virus.

Certo è, che sono attratti da zuccheri, carta e legno. Potrebbero dunque rovinarvi mobili, libri, o anche altre stampe costose.

Come ci si libera dai pesciolini d’argento

Liberarsi dai pesciolini d’argento non è impresa facile.

Non fatevi ingannare dal loro aspetto e dalla loro dimensione. Questi insetti sono davvero intelligenti, organizzati, e soprattutto hanno un’arma in più.

I pesciolini d’argento sono davvero molto resistenti (resistono alle intemperie e i cambi di clima), e inoltre vivono davvero a lungo rispetto agli altri insetti (circa 3 anni).

Dunque, come fare a disinfestare la casa da quelle piccole, ma fastidiose, invasioni?

Come vi abbiamo già detto, sono ghiotti di zucchero (da qui la radice del loro vero nome, “Saccharina”) e legno.

L’ideale sarebbe creare delle trappole, dove l’esca potrebbe essere un po’ di zucchero sparso su pezzetti di pane o patate. Sistemateli in una ciotola, o in un posto dove sarà difficile poi per gli animaletti scappare.

Altrimenti, potete provare con de-umidificazioni della casa o con degli infusori all’odore di spezie. Sembrerebbe, infatti, che i pesciolini d’argento odino la lavanda e l’alloro.

Conclusioni sui pesciolini d’argento

Dunque, questi piccoli insetti non sono pericolo, ma potrebbero essere fastidiosi.

Oltre a dover stare attenti ad angoli, mobili, libri e stampe, dovrete assicurarvi che essi non depositino uova nel vostro cibo. Qualora vi siate accorti di averne davvero tanti in casa, allora sigillate bene cibo e bevande.

I nostri consigli dovrebbero esservi utili.

Ma, se la situazione persiste, vi consigliamo di rivolgervi a ditte di disinfestazione che risolveranno il vostro problema facilmente.

 

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni