Maltempo, forte vento e grandine provocano morti

Ci sono eventi che l’uomo non può gestire e che sono molto più grandi di lui. La natura, quando si ribella, non può essere fermata in nessun modo. Di disastri naturali se ne enumerano parecchi, come ad esempio i terremoti, le frane, gli tsunami, le inondazioni.

Nelle ultime ore se ne è verificata una molto forte, che provocato la morte di parecchie persone. Come può l’uomo dunque tutelarsi di fronte questi episodi disastrosi? Cosa si può fare per evitare che facciano danni? Gli interrogativi sarebbero infiniti ma la verità è che molto spesso è difficile trovare una risposta. Continua a leggere l’articolo per scoprire qual è stata la zona colpita.

 

 

Il racconto della tragedia

Il triste evento si è verificato a Nantong, che si trova sulla riva settentrionale del fiume Yangtze, vicino Shanghai. Più precisamente, poco tempo fa proprio un vento fortissimo e grandine si sono abbattuti su questa città che conta 8 milioni di abitanti. L’impatto è stato talmente irruento che ha abbattuto numerosi alberi e pali della luce, oltre ad aver deteriorato innumerevoli case, costringendo circa 3.000 persone ad abbandonarle. Ma il dato più drammatico è il seguente: ci sono state delle vittime, ne sono state numerate 11, mentre sono centinaia quelle che sono state ferite da questa spietata tempesta.

 

 

Ridurre disastri naturali: si può?

Cina, tempesta di sabbia sommerge la città: la scena è apocalittica - la Repubblica

La questione è più complessa di quello che sembra, però si può affermare con certezza che ad oggi si hanno numerosi strumenti e le conoscenze adatte per prevedere queste grandi calamità. Anche se non si può dire con precisione quando accadranno, bisognerebbe entrare nell’ottica che prima o poi potrebbero manifestarsi. La consapevolezza che si ha oggi su questi disastri permette di prevedere sia il luogo in cui potrebbero verificarsi, sia con quale forza, sia che tipo di danni potrebbero provocare.

Da qui viene naturale pensare che ignorare questi aspetti, ignorare questo obbligo morale di agire in maniera tempestiva, è una vera e propria mancanza di serietà. Dunque l’invito è di informarsi, sviluppare una visione lungimirante che permetta di prevenire questi grandi danni, riducendo così anche il rischio che provochino deterioramenti e vittime.

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni