Maria De Filippi shock: “Addio a mediaset”

Maria De Filippo nasce a Milano il 5 Dicembre del 1961. E’ una conduttrice televisiva, autrice televisiva e produttrice televisiva italiana. Attiva in televisione dal 1992, quando ha cominciato a lavorare per canale 5 conducendo il talk show pomeridiano Amici, ha consolidato la sua notorietà negli anni successivi presentando e producendo diversi format divenuti poi programmi televisivi di punta della rete ammiraglia Mediaset, come Uomini e donne, c’è posta per te, Tempation Islan, Tu si Que Vales, e Amidi di Maria de Filippi.

E’ proprietaria con RTI della società di produzione televisiva fascino pgt, che realizza varie trasmissioni per i canali Mediaset., tra cui tutte quelle condotte da lei e dal marito e co-fondatore Maurizio Costanzo. Nel 2013 ha fondato la web Tv Witty TV, il sito internet e piattaforma social che rimanda ai programmi prodotti dalla società.

Stando a quanto riporta il blog di Davide Maggio, Amici sbarcherà in streaming su Amazon Prime Video.

Fascino, società di produzione che fa capo proprio a Maria De Filippi, avrebbe stretto un accordo con il colosso dello streaming che non ha ancora delle caratteristiche definite, né se ne conoscono le tempistiche. La cosa sicura è che l’accordo riguarderebbe le puntate del daytime, non quelle settimanali del sabato o del serale in prima serata.

Ma non è escluso che l’accordo siglato possa rappresentare la premessa di una partnership destinata ad ampliarsi. La “profezia” di Maria De Filippi. Alla luce di questa indiscrezione si può intuire il senso della fine dell’accordo tra Amici e Real Time, che per 7 anni aveva mandato in onda le puntate del daytime.

Sono convinta che se Amici andasse su Amazon non toglierebbe telespettatori a Mediaset, semmai li aggiungerebbe” . D’altronde Maria De Filippi aveva lasciato immaginare un avvicinamento ad Amazon in un’intervista rilasciata al Corriere di recente, nella quale aveva sostenuto ciò.

Dal canto suo Amazon continua a cercare una sponda generalista per la sua proposta, perseguendo in Italia una strategia dai caratteri definiti. La piattaforma punta a conquistare il grande pubblico partecipando a contenuti di grande presa su una platea trasversale, per età e per livello di istruzione


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni