Novità Coronavirus: 31 Maggio la data decisiva.

Bonus 2.400 euro, si può presentare la domanda fino al 31 maggio 2021: a chi spetta? Tutti i dettagli

Segnatevi questa data: 31 maggio 2021. Vi starete chiedendo perché è così importante questa data? Ve lo sveliamo subito. È stata pubblicata la circolare dell’Inps con i dettagli della modalità per l’erogazione del bonus per molte categorie lavorative colpite dall’emergenza Covid.

Questo sussidio è previsto dal decreto Sostegni. La data che vi abbiamo preannunciato si tratta della scadenza della presentazione della domanda per tale bonus. A chi spetta questo bonus? A quanto ammonta? La somma verrà pagata in un’unica soluzione o in più rate? Queste, le domande più frequenti a cui cercheremo di rispondervi. Continua a leggere per saperne di più.

La scadenza della domanda per il bonus prorogata al 31 Maggio

Il Bonus di cui vi stiamo parlando, come anticipato, si tratta del sussidio previsto dal decreto Sostegni. La somma sembrerebbe aggirarsi sui duemilaquattrocento euro. Come riportato da Sky, la somma potrebbe non arrivare in un’unica soluzione. L’Inps ha inoltre precisato che il termine per la presentazione è stato posticipato da fine aprile ad appunto il 31 di Maggio. Questa decisione è stata presa per consentire ai nuovi aventi diritto un sufficiente periodo di tempo per presentare le domande. Quindi ci sarà ben un mese in più per presentare domande per il bonus da duemilaquattrocento euro. L’acquisizione delle domande avverrà attraverso il portale dell’Inps. La procedura per l’acquisizione delle domande da parte dei nuovi beneficiari sarà attiva già entro questa settimana. Ma quali sono le categorie che ne potranno beneficiare?

Le categorie che ne potranno beneficiare

Le categorie interessate al bonus dei duemilaquattrocento euro sono le seguenti: lavoratori autonomi occasionali; lavoratori incaricati delle vendite a domicilio; lavoratori dello spettacolo, i lavoratori stagionali e quelli a tempo determinato, i lavoratori in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti termali; lavoratori stagionali e in somministrazione di settori diversi dai settori del turismo e degli stabilimenti termali; lavoratori intermittenti.

L’Inps ha inoltre specificato che se una persona rientra in più di una categoria di lavoratori di queste elencate, per cui è previsto il bonus, riceverà comunque una volta sola i duemilaquattrocento euro. Per di più, i soldi che verranno versati ai beneficiari, non saranno sottoposti ad alcuna tassazione.

E voi potrete beneficiare di questo bonus previsto dal decreto Sostegni?

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni