Ricciardi, “la nuova variante del coronavirus potrebbe indurci al lockdown totale”

C’è ancora caos sulla nuova variante del coronavirus.

Già, perché stiamo parlando del nuovo incubo che terrorizza tutti gli italiani ma anche una buona fetta del mondo.

Ormai è innegabile: il coronavirus è mutato.

Come tutti i virus, anch’esso si è mutato per continuare ad attaccare gli individui, che ovviamente nel corso del tempo hanno preso le loro precauzioni.

La nuova variante del coronavirus viene dall’Inghilterra, e per questo è stata già denominata “ceppo inglese del coronavirus“.

Ora la situazione si fa complicata. Come ci dobbiamo comportare?

Walter Ricciardi, consulente del Ministro alla Salute Roberto Speranza, ce lo spiega tramite un’intervista al Messaggero.

E le sue parole non sono certo positive.

Nuova variante coronavirus, “potrebbe indurci al lockdown totale”

Walter Ricciardi ha rilasciato una lunga intervista sulla nuova variante del coronavirus.

Innanzitutto, Ricciardi attacca pesantemente il Regno Unito.

“La nuova variante è già in circolo da settembre. Gli inglesi lo sapevano, e non hanno detto niente“.

Accuse gravissime quelle del consulente al Ministero della Salute, che attaccherebbe gli inglesi di aver fatto mutismo su questo nuovo ceppo del Covid-19.

Secondo Ricciardi, la nuova variante del coronavirus “potrebbe indurci al lockdown totale prima di febbraio”.

Questo perché l’impennata di contagi che si prevede a dicembre-gennaio (in virtù delle festività) potrebbe subire un’ulteriore accelerata proprio per via delle caratteristiche di questo nuovo ceppo del virus.

Nuova variante coronavirus: “circola con una velocità maggiore dell’80%”

Secondo Ricciardi, la preoccupazione maggiore riguarda la velocità di circolo di questa nuova variante del coronavirus.

Infatti, nonostante non siano state riscontrate caratteristiche più letali rispetto al coronavirus a cui siamo tristemente abituati, vi è un altro grave problema.

“Il nuovo coronavirus circola con una velocità maggiore del 70%-80%. Non è più letale del solito, ma potrebbe mettere a serio rischio la situazione negli ospedali, già sovraffollati in questo momento e di difficile gestione”.

Lo stesso Ricciardi aggiunge parole importanti sul vaccino.

“Dai primi dati che ci sono stati forniti, non sembra che questa nuova variante del coronavirus sia immune al vaccino. Il vaccino funziona anche contro di essa. Attendiamo però riscontri più sicuri per darne l’ufficialità”.

Una situazione difficile, a cui l’Italia e il mondo intero devono riprendere tutte le energie per sconfiggerla.

Ma siamo sicuri di avere ancora energia per combattere?

 

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni