Terremoto al Sud Italia

Forte scossa di terremoto avvertita in Sicilia, paura tra i residenti

Anche nella giornata odierna, la terra continua a tremare incessantemente.

I Sismi si sono registrati nel mediterraneo orientale, in particolar modo tra Grecia e Turchia

Un terremoto di magnitudo 3.0 si è verificato nella serata di ieri nel mar Ionio, al largo della costa tra le province di Catania e Siracusa.

La scossa è stata segnalata dagli strumenti della Sala Sismica Ingv-Roma alle ore 21,31 a una profondità 21 chilometri.

Sempre nella giornata di domenica, stavolta di mattina alle ore 8,28, si era verificato un terremoto di magnitudo 2.0 al largo della costa Ragusana, a sud della località di Pozzallo.

Nel pomeriggio di sabato 29 maggio, invece, gli stessi strumenti avevano localizzato un sisma di magnitudo 2.0 a 11 chilometri di profondità, sempre nell’area analoga a quella interessata dalla scossa di ieri sera.

Trema anche Pozzuoli

Non è solo la Sicilia a tremare, ma anche la Campania, infatti, ci sono stati 30 terremoti dello sciame sismico, registrato dall’Osservatorio Vesuviano, dalle ore 23,18 alle ore 1,17, tutti di bassa magnitudo, che ieri sera hanno tenuto svegli i residenti della parte alta della cittadina puteolana, via Napoli e Bagnoli.

I due eventi sismici di maggiore intensità si sono verificati entrambi in prossimità del bordo sud-ovest del cratere degli Astroni, il primo di magnitudo 1.8 della scala Ritcher delle ore 23,32 ad una profondità di 1,3 km e il secondo di magnitudo 1.7 verificatosi alle ore 23,38 ad una profondità di 1,4 km. Diverse le chiamate ai vigili del fuoco, alla polizia municipale e all’Osservatorio Vesuviano. La protezione civile comunale e l’amministrazione hanno seguito l’evolversi dello sciame sismico nel corso di tutta la notte.

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni