Vaccino AstraZeneca: STOP TOTALE

Il Coronavirus e le sue varianti continuano a proliferare nel mondo e la curva dei contagi non sembra arrestarsi: secondo i dati raccolti dall’università americana Johns Hopkins University, i casi di Covid-19 hanno superato i 130 milioni in tutto il globo. Ad oggi, il bilancio complessivo delle persone positive sarebbero di 130.260.529 – tra cui anche il presidente argentino Alberto Fernández -, mentre quelle decedute dall’inizio della pandemia, sarebbero di 2.838.162.

Tra questi, solo in India si registrano 164.110 decessi, in Russia 100.017 morti, in Bolivia 12.250, in Brasile 2.922, mentre in Messico più di 300.000. Ma come stanno fronteggiando questa emergenza sanitaria i vari paesi? Quali le misure prese e come stanno procedendo le vaccinazioni anti-Covid? Continua a leggere per scoprirne di più.

Situazione vaccini nel mondo

Partendo dalla Florida, il governatore Ron DeSantis, ha proibito l’uso dei “pass vaccinali” dichiarando che “i cosiddetti passaporti del vaccino Covid riducono la libertà individuale e danneggeranno la privacy dei pazienti”. Riguardo la Gran Bretagna invece, ci sono stati 30 segnalazioni di casi di persone che dopo aver ricevuto il vaccino AstraZeneca, hanno avuto problematiche di trombosi venosa cerebrale e trombosi associati a carenza di piastrine, su un totale di 18,1 milioni di dosi del siero anglo-svedese somministrate. Il direttore dell’MHRA (Agenzia regolatrice inglese dei farmaci), June Raine, ha voluto sottolineare che “la nostra revisione approfondita di queste segnalazioni sta continuando“. Ma notizie positive arrivano dall’Austria, dove il cancelliere austriaco Sebastian Kurz ha garantito che: “con la vaccinazione degli anziani a maggio, la situazione negli ospedali si rilasserà e allora si potranno compiere i primi passi che tutti aspettano con ansia, ovvero poter finalmente vivere e godere di sport, cultura, gastronomia e ancora turismo“.

Sospeso AstraZeneca

AstraZeneca, Aifa sospende vaccino in Italia

 

L’Olanda ha deciso di sospendere l’uso del vaccino per gli under 60 AstraZeneca per combattere il Coronavirus, un provvedimento preso dal Ministero della Salute e l’Agenzia di Salute Pubblica. La scelta di interrompere la somministrazione del siero anglo-svedese sarebbe scaturita dai nuovi casi di trombi in persone che lo avevano ricevuto e altri effetti collaterali riscontrati in donne fra i 25 anni e i 65 anni.

Il Ggd Ghor ritiene che questa scelta eviterà lo spreco del farmaco che sarebbe rimasto nelle fiale. Cosa ne pensi tu del vaccino AstraZeneca? Faccelo sapere nei commenti!

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni