Ciro Grillo sotto accusa: “l’ha tenuta per la testa e costretta a fare sesso”

Ciro Grillo, il figlio di Beppe Grillo, è coinvolto in una bruttissima storia che vede coinvolte due giovani studentesse e altri suoi 3 amici.

L’accusa è pesantissima: quella di stupro.

Ciro Grillo ha 20 anni, vive a Genova, e frequenta la cosiddetta Genova Bene, ovvero quell’ecosistema di locali privati, ville, e persone di élite con cui fa festa e si diverte.

Purtroppo, però, a volte il divertimento sconfina ciò che dovrebbe realmente essere, per arrivare fino a questioni delicatissime e davvero complicate.

I fatti risalgono al luglio del 2019; un mondo pre-covid, dove fare festa non era assolutamente vietato.

Dopo due anni, alcuni nodi si stanno sciogliendo, ma sono emerse anche ulteriori notizie che hanno fatto rizzare i capelli agli avvocati dei giovani, e all’intera famiglia Grillo.

I fatti

Siamo nel Luglio del 2019; Ciro Grillo, il figlio di Beppe, insieme ai suoi amici Edoardo Capitta, Francesco Corsiglia e Vittorio Lauria, passano una serata al locale Billionaire.

conoscono due studentesse, e le invitano nella villa lì vicino che appartiene alla famiglia Grillo.

Da quel momento in poi, secondo l’accusa, è scattato l’orrore.

Dopo che una ragazza si era addormentata, i 4 giovani si sono scagliati sull’altra, S.J.

Secondo il suo racconto, è stata costretta a bere vodka a testa in giù, e successivamente è stata stuprata, in gruppo, da tutti e 4 i giovani.

“Io stuprata e tenuta a testa in giù”

L’orrore è stato testimoniato da S.J. e dalla sua amica.

La difesa dei quattro giovani, però, è stata piuttosto chiara:

il sesso di gruppo era consenziente. Non c’è stato nessun atto di stupro.

Di ben diversa opinione l’accusa, che racconta di 4 ragazzi scalmanati e ubriachi, che hanno ripreso il tutto con il cellulare e che hanno provato a infastidire anche la ragazza che stava dormendo.

Il processo è davvero blindatissimo, e sono poche le notizie che siamo riusciti a reperire.

Sulla vicenda è intervenuta anche Parvin Tadjik, la moglie di Beppe Grillo e madre di Ciro, che dormiva nell’appartamento accanto:

“Non mi sono accorta di niente, stavo dormendo”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni