Coronavirus, muore a Napoli una poliziotta di 42 anni. Lascia 3 bambini

La crisi da coronavirus è ancora attuale nostro Paese.

L’Italia affronta giorni difficili, e gli italiani ancor di più.

Il coronavirus, oltre ad aver aggravato sull’economia italiana, sta creando pesanti problemi anche alle famiglie italiane.

Infatti, oltre a vedersi costretti abbassare le saracinesche dei proprio negozi, gli italiani devono anche dire addio a molti dei loro casi.

Le vittime giornaliere non sembrano abbassarsi, e i cittadini, ora, hanno sempre più paura. Paura di assembramenti, paura di contagi, paura dei tamponi.

La storia che andiamo a raccontarvi oggi è quella di Manuela, 42 anni. Un’altra vittima del coronavirus.

Coronavirus, ci ha lasciato Manuela

Manuela ci ha lasciato, causa coronavirus. Contratto il virus nei giorni passati, la giovane donna non ce l’ha fatta e ha dovuto dire addio alla sua famiglia.

Manuela Scodes aveva 42 anni, ed era una poliziotta che viveva a Napoli e prestava servizio proprio nella città partenopea.

Molto giovane, brillante, e coraggiosa. Un destino tragico che nessuno ha potuto combattere. Un nemico più grande di tutti noi ci ha portato via una giovane donna, moglie, madre e servitrice dello Stato.

Sposata da tanto tempo, Manuela lascia il piccolo Diego (8 anni), e i gemellini Christian e Gioele, di soli 4 anni.

Attualmente, non sono noti altri dettagli. Come ad esempio, dove avesse contratto il coronavirus, e se esistano altre responsabilità sanitarie oltre al triste destino che l’ha portata via dalla sua famiglia.

Addio Manuela, il messaggio della Polizia

La Polizia di Stato, attraverso un tweet, ha voluto portare gli omaggi a Manuela Scodes, la poliziotta morta di coronavirus a Napoli.

Un toccante messaggio, che si aggiunge ai numerosi di cordoglio giunti alla famiglia della giovane donna.

 

La famiglia della Polizia di Stato perde un’altra figlia a causa del Covid19. Ci ha lasciato Manuela Scodes, assistente capo di 42 anni, deceduta a Napoli.
In servizio dal 2000, lavorava attualmente al commissariato di Pianura della questura di Napoli. Manuela lascia il marito Alberto e tre bambini piccoli: Diego di 8 anni e Christian e Gioele, gemelli di 4. Una donna solare, sempre pronta ad aiutare chi aveva più bisogno.

Oggi più che mai la Polizia di Stato, come una grande famiglia, si stringe al marito Alberto, ai familiari di Manuela, ai suoi amici e ai colleghi della Questura di Napoli.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni