“Da quando c’è l’euro, ogni Tedesco ha guadagnato 23mila euro, ogni Italiano ne ha perso 74mila”

Da quando è stato introdotto l’Euro, gli italiani si sono posti moltissime domande.

La nuova moneta è veramente ciò che ci serviva? Guadagnerò di più, spenderò di meno? Come cambierà la nostra economia?

A queste domande, oggi, è difficile dare risposta. Molti politici ed economisti si interrogano tutti i giorni sulla strada che verrà intrapresa nel futuro dal nostro Paese. Eppure, nessuno sa spiegare una cosa.

Perché l’Euro ci ha danneggiato così tanto?

Sì, perché volenti o nolenti è un ventennio ormai che l’Italia sta attraversando una profonda ridefinizione del proprio sistema. Sistema che rischiava di crollare nel 2008, anno della grave crisi economica.

Ad oggi, poi, i risultati non sono cambiati. E anzi, peggiorano. L’Euro è un bene o un male?

Dei ricercatori hanno condotto uno studio che vi farà rabbrividire.

L’Euro è un bene o un male?

moneta da un euro che si sgonfia

Partiamo subito con alcuni dati.

Per alcuni Paesi, il passaggio alla moneta unica è stato una benedizione.

Pensiamo alla Germania. Questo Paese ha vissuto degli anni splendenti, dove gli stipendi sono altissimi e i posti di lavoro ci sono per tutti.

In Italia la situazione è ben diversa. I costi aumentano, i prezzi lievitano, ma gli stipendi si abbassano e il tasso di disoccupazione è ai massimi storici.

Che questo sia unicamente attribuibile alla moneta Euro noi, oggi, non possiamo saperlo. Forse la moneta ha contribuito a peggiorare una situazione già critica di per sé. Ma andiamo a leggere il parere degli esperti.

Cosa ci dicono gli esperti

giuseppe conte legge un foglio

Uno studio condotto in un importante centro di ricerca della Germania, ha riportati dei dati molto preoccupanti.

Con l’avvento dell’Euro, ogni cittadino tedesco ha guadagnato 23.116€, per un totale di 1.893 miliardi di € per l’intera nazione. Niente male.

E l’Italia? Gli studiosi sono sicuri:

“In nessun altro paese l’Euro ha portato a perdite così elevate”

Infatti, leggendo i numeri, scopriamo una cosa di cui avevamo già il sospetto.

L’Italia ha perso complessivamente 4.325 miliardi di €. Questo significa che ogni cittadino è andato in perdita di circa 73.605€.

Analizzando i numeri dello studio pubblicato, scopriamo un’altra preoccupante questione. Il 2011, che per noi è stato un anno tragico dal punto di vista economico, è stato un ottimo anno per altri paesi.

In Germania, addirittura, è stato l’anno post-Euro in cui i cittadini tedeschi hanno guadagnato di più. Mentre per noi è stato quello in cui tantissimi cittadini hanno perso il lavoro e non riuscivano a pagare i proprio debiti.

Come si suol dire, l’Euro ha fatto vinti e vincitori. Ed è ora che l’Italia faccia parte della seconda categoria.

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni