Denise Pipitone e la lettera

Denise Pipitone: Chi l’ha visto mostra la lettera anonima

Il mistero della lettera

Durante quest’ultima puntata di Chi L’ha Visto, Federica Sciarelli è tornata ad occuparsi del caso di Denise Pipitone.

Un anonimo, giorni fa ha spedito una lettera all’avvocato di Piera Maggio, Frazzitta.

La conduttrice ha spiegato che la lettera è lunga tre pagine e che racconta di un preciso episodio. La persona anonima ha visto la bambina poco dopo il rapimento in macchina con altre persone.

La Sciarelli non ha rivelato l’intero contenuto, poiché si tratta sempre di una lettera anonima senza ulteriori prove, ma ha illustrato il succo della questione.

La lettera

La lettera dell’anonimo è chiara, si trovava su una strada nella sua macchina, quando la sua attenzione è stata attirata da un’altra vettura. All’interno c’erano delle persone e una bambina che piangeva. Lui è sicuro al cento per cento che quella bambina fosse Denise Pipitone. Nella lettera ha confessato di non aver mai parlato fino ad oggi per paura.

L’uomo si trovava a Mazara Del Vallo, nella sua macchina e racconta di un’episodio a dir poco sconcertante, riguardante un’altra macchina:

Si mette correndo nella mia carreggiata, mi tocca lo specchio auto. Io in quel momento, faceva caldo, avevo il finestrino aperto. Mi sono accostato perché mi ha toccato.”

L’uomo quindi guarda l’altra macchina e vede Denise piangere e tre persone con lei.
Chi l’ha visto consegnerà la lettera alla Procura, che potrà poi proseguire con le indagini. L’episodio raccontato dall’anonimo parla di una strada trafficata e non può essere stata l’unica persona ad aver visto la scena e quella macchina sfrecciare di fretta.

Il legale di Piera Maggio ha lanciato diversi appelli in tv e sui social, chiedendo alla persona che ha scritto la lettera di farsi avanti, perché le sue parole potrebbero essere un aiuto importante nella ricerca di Denise Pipitone

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni