Incidente tra auto, furgone e moto: perdono la vita due ventenni

 

Palermo, incidente alla circonvallazione: morte due donne, 14 feriti | Video Seguo News

Nelle ultime ore si è verificato un bruttissimo incidente che vede coinvolte numerose persone, alcune delle quali giovanissime, che non ce l’hanno fatta.  Purtroppo sono sempre più frequenti questi sinistri, soprattutto tra i più giovani.

 

Non è un caso infatti che sia stata istituita nel 2005 dall’Onu (Organizzazione delle nazioni unite) una giornata mondiale riservata proprio alle vittime della strada, che è diventato un giorno simbolico per far riflettere sull’importanza della vita, messa a repentaglio da questi tragici incidenti. Cos’è successo dunque? Quali sono state le dinamiche che hanno portato alla morte di due ragazze? Continua a leggere l’articolo per saperne di più.

 

Il tragico scontro

Il tutto è accaduto a Palermo (Sicilia), più precisamente in viale Regione Siciliana, all’altezza di piazzale Einstein. Il sinistro vede coinvolto un furgoncino che stava trasportando passeggeri, uno scooter Yamaha 400 e due Fiat Panda, che mentre percorrevano la strada (in cui la velocità massima è di 50 km/h), si sono si sono scontrati. L’impatto è stato forte e devastante: una delle due auto si è completamente ribaltata, provocando la morte di Chiara Zaimi, una giovanissima di 21 anni e di Alessia Bommarito, di 20 anni. Altre 15 persone  invece, hanno riportato gravi lesioni, tra queste anche una bimba.

 

Amara verità

Incidente a Palermo, morte due ragazze di 20 anni: addio a Chiara Ziami e Alessia Bommarito | Newsonline

I numeri di giovani che perdono la vita in incidenti stradali sono sempre più alti e le cause sono svariate. Tra le più frequenti, c’è quella di manovre irregolari, spesso invece la colpa è dovuta alla presenza di buche che non rendono scorribile la strada o a volte è a causa di una guida distratta o di una velocità troppo alta.

 

Nel caso specifico di questo incidente avvenuto a Catania, le dinamiche non sono molto chiare, ma quello che è ben evidente è che due ragazze molto giovani, che avevano di fronte tutta la loro vita, non ci sono più. Due famiglie quindi, sono state spezzate da questa tragedia. Ed è per questo che si vuole richiamare sempre più la responsabilità delle istituzioni, per far sì che vengano messe in atto delle strategie per poter arginare questi tristi eventi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni