MAMMA CHIAMA DISPERATA LA POLIZIA DOPO AVER VISTO LA FIGLIA DI 3 ANNI IN AUTO CHE…

Una storia che è diventata in pochissimo tempo virale, ma che allo stesso tempo ha spaccato l’opinione pubblica. Il comportamento di questa mamma non è stato sostenuto da tutte le persone che hanno appreso quanto era successo. Ecco di cosa si tratta.

I complicati rapporti umani

Ogni relazione è unica e particolare. Soprattutto per tutto ciò che riguarda la sfera d’influenza umana, è difficile dare delle motivazioni a determinate azioni e fare delle previsioni per prevenirle.
Non tutti infatti reagiamo allo stesso modo ad uno stesso stimolo. L’azione e il pensiero umano infatti possono “solamente” essere influenzati, ma è impossibile costituirne una scienza esatta, come per la matematica.
Tutto questo preambolo, possiamo dire che sia la “causa” dei vari rapporti che ci sono tra gli esseri umani. Il primo e più importante che l’uomo può avere, è quello con i genitori.
Ciò che ha fatto questa giovane mamma, ci fa riflettere proprio su queste tematiche: sono in poche le donne che avrebbero reagito come ha fatto lei.
La mamma, di nome Michelle, originaria dell’Arizona, si è distinta tra le cronache odierne per un fatto eclatante.

Cosa è successo a questa mamma

Per chi se lo stesse chiedendo, la donna era al volante della sua auto, insieme a sua figlia Camile, seduta sul sedile posteriore.
Mentre la mamma stava guidando, Camile ha pensato bene di slacciarsi la cintura di sicurezza.
Come si apprenderà in seguito, la figlia era solita disubbidire alla madre, tanto da urlare e piangere se Michelle la costringeva a mettere la cintura. Quest’ultima però, avendo esaurito la pazienza, in preda ai nervi ha chiamato la polizia.
Gli agenti sono prontamente giunti nella residenza delle due. Inutile spiegare la perplessità iniziale degli agenti una volta ascoltato il motivo della chiamata.
Comunque sia, gli agenti hanno prima rassicurato la piccola Camile, spaventata dalle divise, poi armati di molta pazienza, hanno spiegato alla piccola l’importanza di indossare la cintura di sicurezza quando si è in macchina.
Ora la piccola ha promesso di non disubbidire più a Michelle.
Questa storia alla fine si è conclusa per il meglio, ma l’opinione pubblica è spaccata tra chi pensa che il gesto di Michelle sia stato esagerato e chi invece pensa sia stato necessario per educare la piccola Camile che la sicurezza non è un gioco.

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni