Coronavirus, una tragedia in Austria. E intanto Facebook…

La situazione coronavirus non accenna davvero a terminare, e nuovi e disarmanti informazioni stanno dando una svolta sul caso.

Infatti, il nostro punto di vista sul coronavirus potrebbe cambiare per sempre.

Le parole di Hans Kluge, il direttore per l’Europa dell’Oms, hanno fatto allertare tutto il mondo e soprattutto lo stanno facendo sbrigare con i vaccini.

La fretta deriva dall indice di contagiosità dei cosiddetti nuovi coronavirus, ovvero le varianti che stanno attanagliando il mondo intera.

Il mondo deve vaccinarsi, e alla svelta. Secondo Kluge, la nuova variante di cui tanto si parla, cioè la variante indiana (variante B1617), è più trasmissibile della variante britannica (cioè la B117), che a sua volta era più pericolosa e contagiosa del virus iniziale.

Insomma, il virus evolve, ma noi sembra proprio di no.

Leggete cosa è successo in Austria…

Austria, infermiera vaccina 59 persone con la stessa siringa

Le parole dell Oms sono state piuttosto chiare.

“La pandemia finirà quando almeno il 70% della popolazione mondiale sarà vaccinata”. E abbiamo anche abbastanza fretta, perché la nuova variante del coronavirus (quella indiana), è doppiamente più pericolosa del virus iniziale.

Mentre la campagna vaccinale va avanti, un po’ a rilento in certi Paesi e in altri meglio, purtroppo dobbiamo ancora leggere notizie come questa.

In Austria un’infermiera esperta, non si era resa conto di star utilizzando lo stesso ago per vaccinare i dipendenti di un’azienda tra le montagne della Stira, nella cittadina di Muerzzuschlag.

L’infermiera è stata sospesa, e si indagano i motivi di tale appannamento.

E intanto la risposta di Facebook…

NEW YORK, NY – OCTOBER 25: Facebook CEO Mark Zuckerberg speaks about the new Facebook News feature at the Paley Center For Media on October 25, 2019 in New York City. Facebook News, which will appear in a new dedicated section on the Facebook app, will offer stories from a mix of publications, including The New York Times, The Wall Street Journal and The Washington Post, as well as other digital-only outlets.(Photo by Drew Angerer/Getty Images)

Nel frattempo, Facebook ha deciso di effettuare un cambiamento che farà storia.

Ricordate quando sul social blu, non si potevano fare commenti sulla presunta costruzione in laboratorio del virus?

Beh, ora potrete farlo.

Facebook ha rimosso le limitazioni sulle teorie del complotto sul Covid-19, come per esempio quella legata alla costruzione dello stesso in un laboratorio di Wuhan.

Perché questa mossa?

Semplice, perché c’è un’indagine in corso, voluta da Joe Biden. Quindi il dubbio c’è, e gli USA ci stanno lavorando.

Fino a nuove scoperte, potrete scrivere su Facebook ciò che preferite a riguardo.

RICEVI IL TUO REDDITO DI EMERGENZA – 780€ al MESE

Inserisci i dati e ricevi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condivisioni