Carta N26: Opinioni, Vantaggi, Come Richiederla

carta n26

Ti stai chiedendo come richiedere la Carta N26 e, soprattutto, vorresti conoscere le opportunità che offre?

N26 è una banca tedesca che offre servizi offre ai suoi clienti servizi online particolarmente vantaggiosi, come l’apertura del conto corrente gratuito e il rilascio della carta, che le hanno permesso di raggiungere una posizione di leadership in Europa.

Questi servizi hanno conquistato migliaia clienti, producendo un volume di operazioni che supera l’astronomica cifra di cinque miliardi di euro. Nata nel 2015 in Germania per soddisfare le esigenze di chi intende gestire le proprie finanze dallo smartphone, la banca N26 si è presto diffusa in altri 17 Paesi del vecchio continente e nel 2018 è arrivata persino sul mercato statunitense. Non sorprende se l’istituto creditizio vanta la bellezza di oltre mezzo milioni di clienti.

Se anche tu stai pensando di “entrare nel club” e sfruttare tutte le potenzialità di N26, continua nella lettura: in questa guida ti spiegheremo con esattezza come funziona questa carta, come ottenerla e quali benefici offre. Iniziamo subito.

Come funziona la carta di credito N26

Tra i diversi servizi offerti da N26 ai suoi clienti c’è l’emissione di una carta conto. Non si tratta di una semplice carta prepagata, bensì di una vera e propria carta di debito che funziona con un sistema di pagamento anticipato. La carta di credito N26 è uno strumento versatile e flessibile, nonché una delle carte più innovative del mercato. Vediamo insieme le opinioni e le opportunità su questo prodotto.

LEGGI ANCHE >> Carte Prepagate Postepay: Quali Sono e Come Funzionano

Che cos’è N26 e come funziona?

N26, più che una banca, sembra essere una vera e propria app per smartphone che consente di gestire in qualsiasi luogo e momento il conto bancario (completo di IBAN e SWIFT).

Attraverso N26 è possibile:

  • Mandare pagamenti
  • Controllare la lista movimenti
  • Guardare il saldo attuale
  • Analizzare le statistiche mensili
  • Bloccare i pagamenti online
  • Bloccare i pagamenti all’estero
  • Modificare i limiti di spesa
  • Cambiare i limiti di prelievo

Tipologie di carta N26

Esistono diverse tipologie di carta N26 connesse al conto corrente che si andrà ad aprire:

  • N26 Standard e Business: in questo caso non c’è nessun canone mensile, è possibile fare cinque prelievi gratuiti al mese, in seguito il costo sarà di due euro. Viene spedita direttamente a casa. Nel caso di prelievi presso ATM in valuta estera viene applicata una commissione dell’1,7%
  • N26 Black: c’è il pagamento di un canone mensile di euro 5,90, a cui si applica la copertura assicurativa di Allianz Global. Non è prevista alcuna commissione di prelievo su valute straniere. È possibile eseguire cinque prelievi gratuitamente, finiti questi il costo sarà di due euro
  • N26 Metal: il pagamento del canone mensile ammonta a 14,90 euro. La carta Metal MasterCard offre servizi aggiuntivi assicurativi e vip abbinati. Viene fatta recapitare entro tre giorni lavorativi. Sono possibili cinque prelievi gratuiti, poi come negli altri casi dovrà essere pagata una commissione di due euro.

n26 costo

Opinioni su N26

L’obiettivo perseguito da N26 è quello di soddisfare le esigenze finanziarie dei propri clienti: dalla gestione del conto, alla possibilità di gestire dei piani risparmio. Il punto di forza di N26 è rappresentato dal conto smart destinato non solo ai privati ma anche alle piccole e medie imprese, ai freelance e ai liberi professionisti. Per questo, in generale, le opinioni sono positive, soprattutto in relazione al rapporto qualità-prezzo.

Come richiedere N26

La richiesta della carta N26 avviene in modo automatico non appena si apre il conto corrente: è necessario indicare un indirizzo di posta elettronica e il proprio Paese di residenza. Terminata la procedura di registrazione bisogna scegliere il conto di cui si ha bisogno e quindi anche quale carta si desidera. N26 farà recapitare nell’arco di pochi giorni la carta al cliente.

Apertura conto N26

Per aprire un conto corrente con N26, bisogna essere innanzitutto maggiorenni e bisogna disporre di uno smartphone con sistema operativo Android o iOS oppure un notebook con sistema Windows o Linux. È sufficiente accedere alla pagina apposita sul sito o tramite app. Compilati tutti campi richiesti con i dati anagrafici, è possibile collegarsi con un operatore mediante videochiamata: nel corso della videochiamata bisogna fare una fotografia del proprio volto e del documento d’identità o in alternativa del passaporto.

N26: limitazioni

I limiti imposti dalla banca N26 vengono distinti a seconda se si tratta del conto e della carta. Per quanto riguarda le operazioni bancarie attraverso il conto:

  • I bonifici tramite MoneyBeam ad un altro conto della stessa banca hanno un tetto di 1.000 euro;
  • Il bonifico tramite MoneyBeam ad altri istituti bancari ha un limite di 100 euro;
  • I bonifici in uscita dal proprio conto non possono superare i 50.000 euro giornalieri

Per quanto riguarda le operazioni tramite carta:

  • Prelievi giornalieri attraverso sportelli ATM fino a 2.500 euro al giorno;
  • Pagamenti quotidiani fino a 5.000 euro;
  • Spesa totale mensile massima di 20.000 euro

Come ricaricare N26

Le opzioni possono essere diverse, tuttavia prima di ricaricare la carta N26 è necessario completare la procedura di attivazione.

Quindi una volta fatto come ricaricare N26? Il modo più semplice è il bonifico all’Iban associato. Per effettuarlo non serve avere un altro conto corrente ma un account Paypal. In Germania, nei supermercati, è possibile usufruire di diverse convenzioni con cui ricaricare la carta con denaro in contante, una possibilità non ancora attiva in Italia e nel resto dei Paesi.

Un’ultima alternativa è quella di ricaricare la carta chiedendo denaro ad un altro utente facendo click sulla voce Richiesta e selezionando la scritta “Importa I Contatti” potranno essere selezionati coloro che utilizzano la carta. Basterà specificare l’importo della cifra ed inserire un messaggio di accompagnamento.

Come verificare il saldo N26

Per verificare il saldo della propria carta n26 basta connettersi all’apposita app oppure accedere da computer all’area riservata del sito N26.

Costo N26

Con la carta è possibile prelevare da qualsiasi ATM, ma i costi n26 dipendono dalla carta che si utilizza e dalla valuta. Prelevando con una N26 da uno sportello in Italia si hanno a disposizione cinque prelievi gratuiti al mese. Dopo questi cinque prelievi gratuiti, bisognerà pagare una commissione di due euro a prelievo.

N26 conviene davvero? Pro e Contro

Volendo fare una recensione di N26, possiamo dire che questa è una delle carte migliori sul mercato perché offre un’ampia serie di vantaggi:

  • Conto corrente con la gestione semplificata di una prepagata
  • Domiciliazione SSD, accredito dello stipendio, addebito rate
  • Possibilità di ricevere denaro tramite bonifico
  • Contactless e compatibile con Apple Pay
  • Garanzie e assicurazioni in versione Black e Metal
  • Disponibile versione Business per freelance e ditte

L’unica grande pecca della carta n26 è che per averla bisogna essere maggiorenni. Mentre la carta prepagata Hype, offerta da Banca Sella e dotata di IBAN, può essere intestata anche ad un cliente minorenne: il Piano Start è disponibile per chi ha compiuto i 12 anni d’età ed è residente sul territorio nazionale. Si tratta di una carta consigliata per effettuare acquisti online in totale sicurezza.

SCARICA L’EBOOK DEFINITIVO PER RISPARMIARE OLTRE 3000€ L’ANNO

Inserisci nome ed email e scarica subito l'ebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni